Video

Come iscriversi alla newsletter:

La diffusione dei contenuti di Abitare la Terra è rivolto a tutti coloro che si interessano di cooperazione internazionale, solidarietà globale, sviluppo sostenibile, volontariato, pace, diritti umani e non violenza in Trentino e avviene gratuitamente anche grazie all’invio via e-mail di una newsletter settimanale che informa gli iscritti su data, luogo, titolo, contenuto e contatti dell’iniziativa.  

Come comunicare gli eventi:

Per pubblicare le iniziative inerenti ai temi trattati sul sito, sulla newsletter settimanale e sulla pagina facebook basta inoltrare le informazioni ad info@abitarelaterra.org entro e non oltre le 12.00 del venerdì antecedente la settimana interessata dall'evento complete di un numero di telefono e di una e-mail di riferimento per eventuali ulteriori informazioni a disposizione degli utenti. Il servizio è GRATUITO!

Chi siamo:

Abitare la Terra è un servizio di informazione gratuito  curato dall'Associazione Tremembè e sostenuto dall’Assessorato all’Università, ricerca, politiche giovanili, pari opportunità e cooperazione allo sviluppo della Provincia Autonoma di Trento e dal Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani rivolto a tutti coloro che si interessano di cooperazione internazionale, solidarietà globale, sviluppo sostenibile, pace, diritti umani e non violenza in Trentino. Grazie e buona lettura!

Sponsor:


logo pat nuovo  assess univers 14
 
trentino cooperazione
 
 
logo forum web
 
 
 
 




 

Seguici anche su:

000facebook

Giovedì 23 marzo 2017

Giovedì 23 marzo 2017

PDFStampaE-mail

Giovedì ore 14.00, Rovereto, Viale Trento 47/49, SmartLab di Rovereto

Colloqui di orientamento al volontariato e alla mobilità internazionale

InCo presenta un pomeriggio di informazioni e colloqui personalizzati di orientamento al volontariato e alla mobilità internazionale. Informazioni:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , 0461984355.

Giovedì ore 20.30, Trento, sala Falconetto, Palazzo Geremia

Coltivare un tempo di pace. Tavola rotonda

Il 9 agosto 1945 una bomba atomica fu sganciata su Nagasaki. Le intense radiazioni e la forza d’urto dell’esplosione sprigionate uccisero moltissime persone, riducendo completamente in cenere la città. Ciononostante, ci fu un albero di cachi che miracolosamente riuscì a sopravvivere. Nel 1994 l’arboricoltore Masayuki Ebinuma iniziò a curare il fragile albero di cachi e riuscì a farlo riprendere fino al punto da ottenere delle pianticelle di “seconda generazione dell’albero di cachi sopravvissuto al bombardamento atomico”. Quindi, Ebinuma cominciò a distribuire quelle pianticelle ai bambini che si recavano in visita a Nagasaki, come simbolo di pace. L’artista contemporaneo Tatsuo Miyajima nel 1996 concepì un progetto artistico detto “Kaki Tree Project" e dopo una lunga procedura di “accreditamento” anche Pìtuit è riuscita ad ottenere il consenso dallo staff giapponese, per la piantumazione del Caco presso la città di Trento, esattamente presso il parco comunale Alexander Langer (dedicato ad uno dei più grandi protagonisti della cultura della pace del nostro tempo). In questa occasione tavola rotonda rivolta a tutta la cittadinanza per raccontare la storia del Caco di Nagasaki e riflettere su diffusione del nucleare e promozione della pace. In collaborazione con il Forum della Pace di Trento, l’Associazione Pro.di.Gio e l’Associazione Yomoyamabanashi e gli ospiti Masayuki Ebinuma (botanico, ideatore del Kaki Tree Project), Mirco Elena (Unione degli scienziati per il disarmo), Lisa Clark (Beati Costruttori di Pace), Giacomo Anderle (attore). InformazioniQuesto indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o venerdì dalle ore 9.00 alle 12.00, 04611595982.

Giovedì ore 20.30, Tenna, Piazza del Municipio 13, Comune di Tenna 

Che genere di stereotipi?

Un percorso formativo per approfondire la questione dalle Relazioni di genere nell'educazione di bambini e bambine. L’iniziativa è promossa dal Gruppo Interistituzionale tavolo di lavoro permanente coordinato dal Servizio Socio Assistenziale della Comunità Alta Valsugana e Bersntol e composto da rappresentanti dai Comuni di Levico Terme, Caldonazzo, Calceranica al Lago e Tenna, dallo Spazio Giovani Zona Laghi (APPM), dalle Istituzioni scolastiche del territorio, dall’Associazione Tennattiva, dall’Associazione Levico...in famiglia e da alcuni rappresentanti dei genitori. Il percorso prevede momenti di seminario tradizionale in cui ai partecipanti verranno forniti alcuni concetti base per orientarsi nel dibattito sulle differenze di genere e con momenti di forum/confronto per discutere in maniera guidata a partire dalle proprie esperienze ed opinioni. La partecipazione alle serate è gratuita. Informazioni: 046151960.

Forum Trentino per la Pace e i diritti umani Trentino Solidarieta