BORDERS: uno scambio giovanile sulla tematica dei confini

Selezione aperta con InCo: Hai tra i 16 e i 20 anni? Ti piacerebbe approfondire il tema della cittadinanza europea e il concetto di “confine” alla luce degli avvenimenti più attuali? Vorresti confrontarti con altri giovani europei sul tema delle migrazioni? Allora partecipa anche tu a BORDERS, un'esperienza di scambio culturale a Trento (Youth Exchange) in compagnia di giovani provenienti Italia, Polonia e Slovacchia, organizzata dall'Associazione InCo. InCo sta selezionando 6 giovani italiani interessati a prendere parte a questa bellissima opportunità che avrà luogo dal 28 ottobre al 4 novembre 2017. Scadenza per candidarsi: lunedì 16 ottobreMaggiori informazioni:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., 0461984355.

Radio Memoriæ

Sta per partire la seconda edizione del progetto Radio Memoriæ. Di che cosa si tratta? Il progetto ricalca le orme della prima edizione che, attraverso delle puntate radio, faceva raccontare ai ragazzi i conflitti dimenticati del Novecento. Quest’anno il soggetto è stato spostato dalle guerre alle figure positive che hanno cercato di contrastare le situazioni conflittuali dedicando la loro vita e le loro azioni a perseguire un ideale di pace concreta. Nella rosa dei personaggi si avranno volti noti e meno noti, che verranno analizzati da un gruppo di ragazzi al fine di realizzare un racconto radiofonico e anche dei prodotti grafici. Queste le novità del 2017 per Radio memoriæ.Chi stiamo cercando? Un gruppo di ragazzi dai 15 ai 23 anni motivati a sperimentarsi giornalisti creativi. Perché partecipare? Conoscerai o farai conoscere alcuni protagonisti di storia della pace; Passerai un weekend intensivo con esperti giornalisti e artisti, con i quali potrai confrontarti; Crei una puntata radio trasmessa dalle emittenti locali e sarai autore di un poster che potrai vedere nella tua scuola, città o paese. Come partecipare? Compilando entro il 15 ottobre modulo d’iscrizione online. Tutti gli iscritti verranno contattati entro la prima metà di novembre per un colloquio conoscitivo e di selezione. Nella seconda metà del mese verrà realizzato un incontro di presentazione e nel weekend dell’8-9-10 dicembre 2017 si terrà la formazione residenziale, ricca di incontri formativi con giornalisti, artisti, autori e tecnici, al termine della quale saranno decisi sia i gruppi di lavoro che i rispettivi Volti di Pace. I partecipanti poi, con il supporto di tutor ed esperti, svilupperanno un lavoro di raccolta di informazioni, dati e suggestioni per realizzare i prodotti grafici e i contenuti delle puntate radiofoniche. La messa in onda e la presentazione pubblica dei risultati progettuali avverrà proprio al termine del progetto, in occasione della Festa della Liberazione. Il progetto è realizzato con il contributo della Fondazione Caritro, l’Ufficio Politiche Giovanili della Provincia autonoma di Trento e del Comune di Trento, il Centro Servizi al Volontariato (CSV), ACLI, Trentine, Associazione 46° Parallelo, Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani, Unione Scienziati per il Disarmo (USPID) e i partner tecnici Studio d’Arte Andromeda, Radio TrentinoInBlu e SanbaRadio. Informazioni: 0461213176, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Radio memoriæ - Volti di pace

radio mUn’occasione per approfondire la conoscenza di donne e uomini che si sono impegnati per la pace, ma anche un percorso formativo stimolante rivolto ai giovani. Radio memoriæ - Volti di pace è un progetto rivolto ad un gruppo di 25 giovani che saranno accompagnati da esperti e giornalisti nella scoperta delle storie e del vissuto di uomini e donne che si sono battuti per i diritti, la pace e la giustizia. Grazie a un percorso formativo strutturato ad hoc i partecipanti realizzeranno una trasmissione radiofonica e materiale grafico per veicolare un potente messaggio di pace e impegno. Il progetto mira a fornire un’esperienza di formazione e di crescita personale che sia piacevole e stimolante. Si darà spazio alla storia intesa come approfondimento di contenuti e come metodo di ricerca, per poi passare alla di scrittura di testi, storytellling, realizzazione di immagini e prodotti grafici e al contempo ai diversi linguaggi giornalistici con particolare attenzione a quello destinato al graphic journalism e alla radio. L’iniziativa partirà a dicembre con una formazione residenziale, ricca di incontri formativi con giornalisti, artisti, autori e tecnici. In seguito i partecipanti, con il supporto di tutor ed esperti, svilupperanno un lavoro di raccolta di informazioni, dati e suggestioni per realizzare i prodotti grafici e i contenuti delle puntate radiofoniche. La messa in onda e la presentazione pubblica dei risultati progettuali avverrà il 25 aprile 2018; una data significativa per celebrare la libertà e la resistenza alla guerra. Radio memoriæ - Volti di pace non vuole essere solo un percorso formativo, ma un laboratorio per stimolare il pensiero critico dei giovani e la loro consapevolezza di fronte a tematiche complesse e profondamente attuali.  Gli interessati potranno candidarsi entro il 10 novembre compilando il seguente modulo d’iscrizione. Il progetto è realizzato con il contributo della Fondazione Caritro, l’Ufficio Politiche Giovanili della Provincia autonoma di Trento, il Comune di Trento, Non Profit Network- CSV Trentino, ACLI Trentine, Associazione 46° Parallelo, Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani, Unione Scienziati per il Disarmo (USPID) e i partner tecnici Studio d’Arte Andromeda, Radio TrentinoInBlu e SanbaRadio. Informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., 0461213176.

Possibilità di coabitazione per studente

ATAS onlus offre a uno studente volontario maggiorenne la possibilità di vivere un’esperienza di coabitazione in una casa singola che ospita 16 persone richiedenti protezione internazionale e di essere coinvolto nelle attività a loro dedicate e in quelle dell’Associazione in senso più ampio. La struttura è situata a Trento sud in zona ben servita dagli autobus urbani. Il volontario avrà l’uso gratuito di una stanza singola con bagno privato (utenze comprese) e posto auto. La cucina e il soggiorno saranno in condivisione con gli ospiti. Ci sarà anche la possibilità di avere buoni pasto. Si richiede che la persona sia interessata ad un’esperienza di ampio respiro, della durata di almeno un anno circa, collabori al buon funzionamento della convivenza quotidiana e pernotti nella casa stessa. Motivazione, responsabilità, serietà, buona conoscenza della lingua italiana e conoscenza di almeno una lingua straniera (inglese e/o francese) sono requisiti indispensabili, insieme ad un’attitudine alla condivisione sia con gli ospiti sia con gli operatori responsabili della struttura. Per la candidatura si richiede l'invio di una lettera motivazionale a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 30 novembre. Per informazioni: 0461 263330 (dalle 9.00 alle 12.00), Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..