Giovedì 21 dicembre 2017

Giovedì ore 18.30, Nogaredo, piazza di Nogaredo

Aperitivo al buio

Nogaredo ospiterà il "Dark on the Road", il mezzo speciale che la Cooperativa IRIFOR utilizza per le attività di sensibilizzazione sul territorio nei confronti della disabilità visiva. Alle 18.30 e alle 19.30 sarà possibile partecipare ad un aperitivo al buio a bordo del bar al buio itinerante, facendosi guidare dai camerieri ciechi e ipovedenti in una interessante degustazione di alcuni vini di Castel Noarna e altri prodotti locali. Il costo è di € 5,00 a persona e, dato il numero limitato, la prenotazione è obbligatoria chiamando lo 04611959595.

Giovedì ore 20.00, Trento, viale degli Olmi, Centro Teatro

Solstizio d'Inverno

L'associazione La FATA invita alla celebrazione del Solstizio d'Invernocon danze rituali e ascolto di suoni armonici con strumenti ancestrali e con i gong. I giorni diventano sempre più corti e bui, fino ad arrivare alla notte più lunga dell'anno: il giorno del Solstizio d'inverno,che è un momento di passaggio ciclico considerato nell'antichità magico e particolare. In diverse culture questo momento viene ritualizzato per le valenze propiziatorie centrate sul mito della morte- rinascita. Tutta la natura è come sospesa in questa morte simbolica che attende una rinascita: morte del vecchio e nascita del nuovo. Informazioni: 3394602596, natalina.susat@libero.it.

Giovedì ore 20.30, Trento, Corso del lavoro e della scienza 3, MUSE, 

Black Christmas - Stregoni Network Al Muse

La band itinerante che fa suonare i migranti di tutta Europa il 21 dicembre in concerto a Trento al Museo delle Scienze alle 21.00. Quanto conosciamo delle storie e della musica che arrivano nelle nostre città attraverso i migranti? Stregoni è il tentativo di comprendere attraverso il linguaggio sonoro quello che sta accadendo dentro e fuori dai confini di un continente segnato dalla più grande crisi politica dalla nascita dell'Unione. Un vero e proprio laboratorio musicale dal vivo, che attraverso una serie di concerti-workshop organizzati sia nei centri profughi che nei club di tutta Europa, cerca di raccontare quello che accade ogni giorno non in mare, non ai confini del deserto, ma nelle nostre città. Partendo dalle musiche ascoltate dai rifugiati e richiedenti asilo e custodite nei loro smartphone, Stregoni realizza dei loop in tempo reale che costituiscono un punto di partenza, un frammento sonoro da cui creare composizioni originali. Electro-tribalismo, hip hop, psichedelia, afro e gospel si fondono con la musica che risuona nella cuffie dei migranti respinti alla frontiera. Sul palco assieme ci saranno di volta in volta musicisti di ogni estrazione e provenienza in un vero e proprio laboratorio-live di Stregoneria. L'obiettivo finale del progetto Stregoni è quello di ripercorrere la strada dei migranti da Lampedusa a Malmoe in un lungo viaggio verso nord realizzando un documentario che possa raccontare un'Europa diversa da quella che chiude le frontiere e che fino ad ora si è mostrata incapace di dare una risposta politica forte a questa emergenza umanitaria mondiale. Informazioni: clapdancer@gmail.com, jordaen@inwind.it.

Giovedì 20.45, Trento, via Dallafior 7, Centro civico di Povo, sala Nichelatti

Amicizia e popoli nelle diversità

Il comitato gemellaggio Povo - Znojmo con l' autore Giorgio Tomasi presenta in anteprima il film "Amicizia e popoli nelle diversità" . Un filmato di 30 minuti che partendo dalla storia dei profughi in Moravia della prima guerra mondiale, arriva ai rapporti attuali con Znojmo e la Moravia meridionale. Ingresso libero. Informazioni: povo-znojmo@tuttapovo.it.

Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza migliore. Utilizzando questo sito accetti all'utilizzo dei cookies da parte nostra.