Giovedì 5 aprile 2018

Giovedì ore 17.30, Trento, Vicolo S. Marco 1, Centro Centro per la Cooperazione Internazionale

Africa, un continente conteso

Il Centro per la Cooperazione Internazionale invita all'incontro "Africa, un continente conteso". L'incontro sarà moderato da Fabrizio Franchi, caporedattore cultura del quotidiano L'Adige e vedrà gli interventi di: Sara Lorenzini, professore associato di Storia contemporanea presso la Scuola di Studi Internazionali dell'Università di Trento; Mario Raffaelli, presidente del Centro per la Cooperazione Internazionale – CCI di Trento; Lucio Caracciolo, direttore e fondatore della rivista Limes. Da sempre l'Africa è oggetto di mire e spartizioni da parte di grandi potenze che competono per esercitare influenza politica ed economica sul continente, attraverso investimenti e aiuti allo sviluppo. Tale competizione ha radici profonde, che affondano nei meccanismi della Guerra Fredda. A partire dalla presentazione del libro "Una strana guerra fredda" di Sara Lorenzini, gli ospiti dialogheranno sul ruolo della cooperazione e delle relazioni internazionali esistenti e sulla funzione che l'Italia può assumere nel percorso di stabilizzazione del continente africano. Informazioni: 0461 093000, info@tcic.eu

Giovedì ore 20.30, Trento, Via Calepina 1, Fondazione Caritro

Perché dovremmo occuparci dello Yemen

Una serata organizzata da Amnesty International - Trento per conoscere quello che sta accadendo in Yemen: una guerra sanguinosa e delicata, ma quasi sconosciuta. Da tre anni esatti in Yemen è in corso una guerra catastrofica dal punto di vista umanitario. Anche l'Italia si sta rendendo complice di gravi violazioni dei diritti umani e del diritto internazionale, fornendo armi all'esercito saudita, che bombarda indiscriminatamente la popolazione civile. Più di 22 milioni di persone nel paese hanno bisogno urgente di assistenza umanitaria – eppure si tratta di un conflitto dimenticato. Interverranno Paolo Bensi, attivista di Amnesty e conoscitore del patrimonio culturale dello Yemen, e Giorgio Beretta, analista dell'Osservatorio permanente sulle armi leggere e politiche di sicurezza e difesa (Opal) di Brescia e della Rete italiana per il Disarmo, nonché collaboratore di Unimondo. Informazioni: gr150@amnesty.it, 389/9896266.

Giovedì ore 20.30, Trento, palazzetto Sanbapolis

Imparare i rudimenti della difesa personale con oggetti comuni

L'A.S.D. Amici delle Arti Marziali è lieta di invitare tutti gli interessati ad una lezione a porte parte di Escrima intitolata "Imparare i rudimenti della difesa personale con oggetti comuni". L'Escrima è un sistema di combattimento filippino raffinato e concreto che contempla al suo interno anche l'utilizzo di oggetti comuni come strumenti efficaci di difesa. Per partecipare è sufficiente un abbigliamento comodo. E' gradita la prenotazione. Informazioni: 345/0728716; remo@wingtsun-trento.it.

Giovedì ore 20.30, Capriana,via Pietro dal Campo 9, Biblioteca

Incontri sulla fauna della Rete di Riserva

La Rete di Riserve Alta Val di Cembra-Avisio invita ad una serata dedicata alla fauna del territorio dell'Alta Val di Cembra e al ruolo ecologico per la biodiversità e per l'uomo che questi animali hanno. Durante l'evento si potrà conoscere meglio alcuni animali fondamentali per la biodiversità e per l'uomo, che rischiano di scomparire. In questa occasione "Uccelli di rovo". Agricoltura e biodiversità. Le specie di uccelli dei prati a rischio di scomparsa e i valori faunistici degli ambienti agricoli. Interverranno Paolo Pedrini e Giacomo Assandri, esperti del MUSE - Museo delle Scienze di Trento. Ai partecipanti alla serata saranno consegnate delle cassette nido per gli uccelli. Per richiedere la cassetta nido è sufficiente compilare il modulo presente sul sito www.reteriservevaldicembra.tn.it e inviarlo alla mail reteriservecembra@gmail.com. Gli incontri sono organizzati dalla Rete di Riserve Alta Val di Cembra-Avisio in collaborazione con il MUSE e il Servizio Aree Protette e Sviluppo sostenibile della Provincia autonoma di Trento.Informazioni: reteriservecembra@gmail.com, 3271631773, 349 5805345.

Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza migliore. Utilizzando questo sito accetti all'utilizzo dei cookies da parte nostra.