Domenica 17 giugno 2018

Domenica ore 14:00 - 20:30, Brentonico, Malga Vignola e Corno della Paura

Note dal fronte

Il Parco Locale del Monte Baldo invita ad una rievocazione letteraria e musicale sui destini degli uomini in tempo di guerra: comandanti e soldati semplici, eroi e uomini dell'Europa e del Mondo accomunati da una tragedia, protagonisti e comprimari di storie che fecero la Storia. Programma: Ritrovo per escursione guidata al Corno della Paura, organizzata dal Parco, ad ore 14:00 presso il piazzale del campeggio Polsa: percorso di 7.5 km su strada militare che ripercorre l'antica linea di confine tra Impero Austro-Ungarico e Regno d'Italia Spettacolo "Note dal Fronte" ad ore 18:00 a malga Vignola. Partendo dalle parole di un Capitano di Battaglione, salvate da Claudio Rigon nel suo libro "I fogli del capitano Michel", note di nazionalità diversa descriveranno sentimenti, drammi, speranze e solitudini degli uomini in uniforme. Sulla voce del giornalista e scrittore Stefano Ferrio, le armonie degli archi del Quartetto Quartini saranno sfondo, colore, espressione, parola non detta.Con: Stefano Ferrio, voce narrante, Quartetto Quartini, archi. Informazioni: brentonico.arci@gmail.com, 3498705629.

Domenica ore 14.30, Caldonazzo, Trentino Book Festival 2018

UN PEZZO DI TERRA TUTTO PER ME

L'associazione l'Ortazzo - "l'orto biologico di Caldonazzo" invita ad una passeggiata in compagnia degli Accompagnatori di Territorio Trentino e presentazione del libro di Lorenza Zambon con conversazioni con l’autrice. In cima a una collina nel Monferrato c’è il pezzo di terra dove, un giorno, è approdata Lorenza Zambon con un piccolo gruppo di artisti, “in cerca di casa e di teatro”. La casa c’era, anche se diroccata; gli alberi avevano quasi cento anni, il pozzo e la cisterna molti di più, ma in decenni di abbandono tutto era stato invaso e ricoperto da un intrico di vegetazione. Il primo gesto dei nuovi arrivati, dettato dalla paura di quella natura primordiale, fu ripulire, ridisegnare, svuotare. In quel vuoto prese forma il teatro; il pezzo di terra divenne, come avrebbe detto Hermann Hesse, una creazione. Un giardino. Alla scoperta di questa terra e della sua essenza più profonda ci guida Lorenza Zambon nelle pagine dense e allo stesso tempo limpide di questo libro. Nel suo microcosmo “lungo novantaquattro passi” incontriamo stagioni e personaggi, umani, animali e naturalmente vegetali, i loro colori, forme, profumi. Cose buffe e cose misteriose, come i vermi, la luna, l’aria; come la bellezza, il tempo, la storia e il mistero dell’appartenenza al nostro essere qui, e ora. Nel pezzo di terra ora è tracciato un sentiero, per sentirsi liberi, creativi e ritornare bambini mentre si diventa grandi. Programma: 14.30 – ritrovo al parcheggio del campo sportivo: partenza per breve passeggiata lungo il fiume Centa (durata circa un'ora) accompagnati dall’autrice e da Maurizio Fernetti, dell’associazione Accompagnatori di Media Montagna; 15.45 – parco Pineta: presentazione del libro e dialogo con l’autrice. A seguire rinfresco bio e km0 a cura del Ristorante Pineta. Note: si può partecipare anche ad una sola delle attività. La passeggiata è facile ma non adatta ai passeggini. L'iniziativa è completamente gratuita, aperta a tutti e non è necessario prenotare. In caso di maltempo leggero le attività si terranno come programmato - in caso di forte pioggia la passeggiata sarà annullata e la presentazione del libro si terrà presso il ristorante Pineta. Informazioni: 3496745432, ortazzo@gmail.com

Domenica 16.30, Trento, via al Desert 1, Residenza Fersina

Rassegna cinematografica “Storie da Cinema”

Viaggiare con il cinema rappresenta un’occasione particolarmente ricca per accostarsi a varie interpretazioni del mondo, per parlare di interculturalità e di identità plurali. All’interno del progetto “Storie da cinema” il Centro per la Cooperazione Internazionale presenta una rassegna cinematografica, già proposta in diversi istituti scolastici del territorio, per mettere a patrimonio comune gli interventi e le testimonianze dei migranti coinvolti. In questa occasione "Non sposate le mie figlie!" di Philippe de Chauveron. Francia 2014, 97’’. Proiezioni a ingresso libero e gratuito. Per informazioni marco.oberosler@cci.tn.it.

 

Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza migliore. Utilizzando questo sito accetti all'utilizzo dei cookies da parte nostra.