Riccardo Petrella

Intervista a Riccardo Petrella in occasione dell'incontro organizzato a Trento da Ipsia del Trentino con Fondazione Fontana e la casa editrice Il Margine per la presentazione del suo libro "Nel nome dell'umanità" per un patto sociale mondiale tra tutti gli abitanti della Terra. Il filo rosso del nuovo libro di Riccardo Petrella, una delle voci più autorevoli a livello internazionale sui beni comuni e in particolare sul diritto all'acqua, è questo: l’umanità ha bisogno di un nuovo patto sociale mondiale, fondato sulla fine della globalizzazione guerriera, sulla cessazione di una economia predatrice della vita sulla Terra, sullo sradicamento delle cause strutturali dell'ineguaglianza e dell’impoverimento dei più. Come? Il libro è ricco di fatti, di analisi, e di proposte di soluzioni realizzabili. L’autore chiama l’umanità a liberarsi dalla paura e dal pragmatismo cinico, a essere audace. Utopica, cioè costruttrice. L’incontro si è inserito all’interno del progetto Partnership e Comunità della World Social Agenda con il sostegno di Provincia Autonoma di Trento e Comune di Trento.

 

Véronique Loute

Intervista a Véronique Loute una mamma che dal 2012 non ha più visto suo figlio, arruolatosi volontariamente nella guerra in Siria a fianco dell’Isis. Ha fondato l’associazione “Les parents concernés”, che raccoglie i genitori di ragazzi combattenti che hanno lasciato le loro famiglie per seguire la dottrina Jihadista. Da allora Veronique si dedica a tempo pieno nel testimoniare la difficoltà di crescere dei giovani, a cui manca una chiara consapevolezza di chi sono e cercano altri contesti più forti in cui rifugiarsi. L'incontro è stato organizzato in collaborazione con Forum trentino per la pace e i diritti umani e ad intervistare Veronique c'è Massimiliano Pilati presidente del Forum Pace. 

 

Ruth Fe Salditos

Intervista a Ruth Fe Salditos presidente della Fondazione di PFTC-Filippine che grazie a Mandacarù Onlus è stata protagonista a Trento, in ottobre del 2017, di alcuni incontri dedicati ai Diritti Umani e al commercio equo nelle Filippine, nell’ambito di “Cambiamo Registro” progetto di educazione alla cittadinanza globale finanziato dalla Provincia di Trento, Servizio Attività Internazionali. PFTC, Panay Fair Trade Center, è un'organizzazione di commercio equo, che coinvolge circa 10 mila contadini e lavoratori poveri dell'isola di Panay, nelle Filippine. L'impegno sociale di PFTC però non è vista di buon occhio dai poteri forti. Da alcuni anni Panay Fair Trade Center sta infatti subendo forti intimidazioni da parte di non meglio precisati gruppi armati. Si tratta di attacchi incendiari e aggressioni che sono culminati in due omicidi, quello del presidente e di uno dei lavoratori. Altri attivisti sono stati vittima di sparizioni forzate oppure denunciati con false accuse come nel caso di Ruth Fe Salditos, che nonostante le minacce continua a lottare con determinazione per i diritti dei più poveri. Montaggio e riprese GZER DESING.

 

Francesco Vignarca

Intervista a Francesco Vignarca coordinatore nazionale della Rete Italiana per il Disarmo e collaboratore di Emergency invitato a Trento in occasione del convegno "Economie di pace. Tra scenari globali e scelte quotidiane" dal Forum Trentino per la Pace e i Diritti umani lo scorso 16 giugno 2017.