I LIMONI PER LA RICERCA

VeronesiUn progetto di Fondazione Umberto Veronesi, realizzato in partnership esclusiva con Citrus – L’Orto Italiano, per finanziare la ricerca scientifica d’eccellenza. Dal 3 al 16 marzo, per ogni retina di limoni venduta nei punti vendita aderenti all’iniziativa, 40 centesimi saranno devoluti alla ricerca. Citrus - l’Orto Italiano, azienda ortofrutticola di Cesena da sempre al fianco di Fondazione Umberto Veronesi, è stata scelta come partner esclusivo per la terza edizione di questa importante iniziativa. Le speciali retine da 500gr di limoni (varietà primofiore) di Fondazione Umberto Veronesi saranno distribuite in tutta Italia da Citrus - l’Orto Italiano in più di 2.500 supermercati italiani al costo di 2,00 euro. I Limoni per la Ricerca sono un esempio di collaborazione possibile tra fornitore e grande distribuzione, nell’obiettivo comune di un’azione di responsabilità sociale: 40 centesimi a retina saranno devoluti a Fondazione Umberto Veronesi per finanziare la ricerca scientifica d’eccellenza. Le precedenti edizioni del progetto hanno permesso di finanziare il lavoro annuale di 8 ricercatori che hanno deciso di dedicare la propria vita allo studio e alla cura delle patologie oncologiche; con questa nuova edizione de I Limoni per la Ricerca si mira ad incrementare in maniera importante il numero. Informazioni: elisa.invernizzi@fondazioneveronesi.it, 0276018187, 338 1280733.

Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica LILT

SettimanaDal 16 al 24 marzo ritorna la Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica LILT, all’insegna della sana e corretta alimentazione e dei sani stili di vita con LILT Trento! In collaborazione con il dott. Carlo Pedrolli Medico Specialista in Medicina Interna, Cardiologia, Scienza Alimentazione, e Davide Zambelli cuoco vincitore di “La prova del Cuoco” su Rai 1,presentiamo il tema: ”Una sana alimentazione anche sul luogo di lavoro - il Lunch Box ” con una serie di incontri sul territorio. Insieme a frutta e verdura, si evidenzia l’importanza di consumare cereali e legumi, pesce e olio extravergine di oliva; proprio quest’ultimo, 100% italiano, è il gadget della Campagna ed elemento simbolo della sana alimentazione, offerto presso le Sedi LILT e gli stand a fronte di un piccolo contributo a sostegno delle attività di prevenzione oncologica dell’Associazione. LILT vi aspetta, anche con del materiale informativo gratuito, a Trento all’ingresso dell’Ospedale Santa Chiara nei giorni, 19/23/26/27 marzo e presso l’Oratorio del Duomo il 20 marzo (dalle 15.30 alle 18.00) e il 21 ed il 22 marzo (dalle 8.30 alle 11.30). Informazioni e programma: 0461.922733, info@lilttrento.it

Hoa

HoaHoa è un documentario breve che racconta la storia di una guaritrice vietnamita custode dei segreti delle erbe medicinali, un sapere che si tramanda di madre in figlia. Prodotto da GTV – Gruppo Trentino di Volontariato e Altrove Films, per la regia di Marco Zuin, è il ritratto di una famiglia guidata da una ritualità antica dedicata alle piante medicinali che, raccolte nella foresta, garantiscono la salute del villaggio. Il GTV, che si occupa di mettere in relazione la comunità trentina con le comunità del Sud Est Asiatico, dopo un progetto di cooperazione ed una mostra sulla Medicina Tradizionale Vietnamita esposta qui in Trentino, ha deciso di raccontare in un film la storia di Hoa che vive nel Nord del Vietnam, nel piccolo villaggio di Tuan Dao dedito alla coltivazione del riso e vicino ad un’importante foresta rinomata tutt’ora per la sua biodiversità. Tra le ultime guaritrici della sua etnia, cerca di preservare le conoscenze della foresta e, parallelamente, di tutelare le piante stesse dalla minaccia di estinzione. Per aumentare la sensibilità e l’informazione su questi temi, per rallentare i fenomeni in atto e contribuire a “proteggere, ripristinare e favorire un uso sostenibile dell’ecosistema terra” (Obiettivo 15 dello Sviluppo Sostenibile 2030), GTV ha scelto raccontare questa storia attraverso un documentario breve «per poter essere più incisivi nell’affrontare pragmaticamente un tema caro ed urgente, la tutela della biodiversità». Il GTV invita alla campagna di crowdfunding, la raccolta di fondi online che attraverso la piattaforma produzionidalbasso.com che permetterà di completare le ultime fasi di realizzazione dell’opera. Un primo contributo da parte della Provincia Autonoma di Trento e di GTV ha coperto i costi di sviluppo e riprese in Vietnam; ora ognuno potrà contribuire alle ultime fasi di lavorazione, montaggio e post-produzione con una donazione per portare sul grande schermo di Hoa, storia di una guaritrice. Il film sarà anche distribuito nelle scuole, parte integrante di un percorso didattico costruito sulla tutela della biodiversità, con la presentazione di libri dedicati alla tradizione vietnamita legata alla medicina tradizionale. Informazioni e raccolta fondi fino al 4 settembre: 0461.917395, 320.7636159, francesca.anzi@gtvonline.org.

L’Ora della Terra

Ora della terraSabato 30 marzo ci sarà "L’Ora della Terra", che quest'anno si svolgerà dalle 20.30 alle 21.30, in tutto il mondo, con le luci dei monumenti più importanti del mondo che si spegneranno simbolicamente per richiamare l’attenzione di cittadini, istituzioni e privati sul tema dei cambiamenti climatici in atto sul pianeta. L’ora di spegnimento sarà caratterizzata da centinaia di adesioni a livello nazionale che avverranno attraverso lo spegnimento di monumenti e luoghi iconici. Dal coinvolgimento di cittadini e scuole, di imprese e istituzioni. Il WWF Trentino Alto Adige invita tutti simbolicamente a spegnere le luci durante la serata, ma soprattutto vi invitiamo a riflettere su quanto ormai l'impatto umano sull'ambiente sia preoccupante, con la speranza nel cuore dopo i successi dei Fridays for Future, che anche a Trento hanno smosso il cuore di migliaia di ragazz*, e non solo. Insieme possiamo creare un futuro migliore. La scienza non è mai stata così chiara, la consapevolezza non è mai stata più grande. Ora è il tempo per agire in maniera decisa. Serve una forte inversione di rotta per fermare sia il cambiamento del clima, sia il declino dei sistemi naturali che supportano la vita di noi tutti. La politica e l’economia non realizzano ancora questo valore immenso, e il capitale naturale non viene neanche preso in considerazione come base indispensabile per ogni sviluppo umano. Tutto questo deve cambiare. Siamo la prima generazione che ha una chiara idea del valore della natura e dell’enorme impatto che le abbiamo provocato. Possiamo però essere anche l’ultima in grado di agire per invertire questo trend. Dopo potrebbe essere troppo tardi. L’obiettivo è ottenere un impegno concreto e tangibile: la curva di perdita della biodiversità nel mondo deve essere significativamente invertita entro il 2030. Informazioni: trentino@wwf.it

Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza migliore. Utilizzando questo sito accetti all'utilizzo dei cookies da parte nostra.