Mo-Bro (Movember Brothers, fratelli in Movember)

locandina movemberSe nel mese di novembre incontrate sempre più uomini con baffi e barbe rigogliosi e curati non preoccupatevi, sono i Mo-Bro (Movember Brothers, fratelli in Movember), uomini e ragazzi che si fanno crescere i baffi quale segno di condivisione della Campagna internazionale “Movember” (da "Moustache" cioè baffi, e "November" appunto) dedicata alla sensibilizzazione sui temi della prevenzione e diagnosi precoce dei tumori maschili. Spingendo gli uomini a prendere parte al movimento, LILT Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori aderisce alla Campagna, con il patrocinio della Provincia Autonoma di Trento e dell’Azienda Sanitaria, per incoraggiare gli uomini ad adottare sani stili di vita, favorire la diagnosi precoce, aumentare l'efficacia dei trattamenti e ridurre il numero di decessi.  E non si parla solo di prostata: anche il tumore al testicolo, i cui casi sono meno numerosi ma che colpisce prevalentemente i giovani, è oggetto del messaggio di educazione alla salute. Quali sono i consigli più importanti? “Fare controlli regolari” suggerisce il Presidente LILT dott. Mario Cristofolini: “Per chi ha più di 50 anni (o a partire dai 40 anni in caso di familiarità con la malattia oncologica) una visita urologica con esplorazione rettale con cadenza suggerita dal medico; a partire dai 20 anni visita urologica (testicoli) che va comunque sempre fatta in caso di improvvisi cambiamenti fisici o funzionali. Il Medico di Medicina Generale rimane il primo riferimento per informazioni o indicazioni, per poi passare eventualmente allo specialista”. LILT offrirà, nel mese di novembre, visite gratuite e consulenze sia per gli over 50 che per i più giovani, prenotabili sia al Centro Prevenzione LILT di Trento: 0461.932758, centroprevenzione@lilttrento.it sia presso le Delegazioni LILT in provincia (si veda il sito www.lilttrento.it o chiedere informazioni in Sede tel. 0461.922733).

I LIMONI PER LA RICERCA

VeronesiUn progetto di Fondazione Umberto Veronesi, realizzato in partnership esclusiva con Citrus – L’Orto Italiano, per finanziare la ricerca scientifica d’eccellenza. Dal 3 al 16 marzo, per ogni retina di limoni venduta nei punti vendita aderenti all’iniziativa, 40 centesimi saranno devoluti alla ricerca. Citrus - l’Orto Italiano, azienda ortofrutticola di Cesena da sempre al fianco di Fondazione Umberto Veronesi, è stata scelta come partner esclusivo per la terza edizione di questa importante iniziativa. Le speciali retine da 500gr di limoni (varietà primofiore) di Fondazione Umberto Veronesi saranno distribuite in tutta Italia da Citrus - l’Orto Italiano in più di 2.500 supermercati italiani al costo di 2,00 euro. I Limoni per la Ricerca sono un esempio di collaborazione possibile tra fornitore e grande distribuzione, nell’obiettivo comune di un’azione di responsabilità sociale: 40 centesimi a retina saranno devoluti a Fondazione Umberto Veronesi per finanziare la ricerca scientifica d’eccellenza. Le precedenti edizioni del progetto hanno permesso di finanziare il lavoro annuale di 8 ricercatori che hanno deciso di dedicare la propria vita allo studio e alla cura delle patologie oncologiche; con questa nuova edizione de I Limoni per la Ricerca si mira ad incrementare in maniera importante il numero. Informazioni: elisa.invernizzi@fondazioneveronesi.it, 0276018187, 338 1280733.

Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica LILT

SettimanaDal 16 al 24 marzo ritorna la Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica LILT, all’insegna della sana e corretta alimentazione e dei sani stili di vita con LILT Trento! In collaborazione con il dott. Carlo Pedrolli Medico Specialista in Medicina Interna, Cardiologia, Scienza Alimentazione, e Davide Zambelli cuoco vincitore di “La prova del Cuoco” su Rai 1,presentiamo il tema: ”Una sana alimentazione anche sul luogo di lavoro - il Lunch Box ” con una serie di incontri sul territorio. Insieme a frutta e verdura, si evidenzia l’importanza di consumare cereali e legumi, pesce e olio extravergine di oliva; proprio quest’ultimo, 100% italiano, è il gadget della Campagna ed elemento simbolo della sana alimentazione, offerto presso le Sedi LILT e gli stand a fronte di un piccolo contributo a sostegno delle attività di prevenzione oncologica dell’Associazione. LILT vi aspetta, anche con del materiale informativo gratuito, a Trento all’ingresso dell’Ospedale Santa Chiara nei giorni, 19/23/26/27 marzo e presso l’Oratorio del Duomo il 20 marzo (dalle 15.30 alle 18.00) e il 21 ed il 22 marzo (dalle 8.30 alle 11.30). Informazioni e programma: 0461.922733, info@lilttrento.it

Hoa

HoaHoa è un documentario breve che racconta la storia di una guaritrice vietnamita custode dei segreti delle erbe medicinali, un sapere che si tramanda di madre in figlia. Prodotto da GTV – Gruppo Trentino di Volontariato e Altrove Films, per la regia di Marco Zuin, è il ritratto di una famiglia guidata da una ritualità antica dedicata alle piante medicinali che, raccolte nella foresta, garantiscono la salute del villaggio. Il GTV, che si occupa di mettere in relazione la comunità trentina con le comunità del Sud Est Asiatico, dopo un progetto di cooperazione ed una mostra sulla Medicina Tradizionale Vietnamita esposta qui in Trentino, ha deciso di raccontare in un film la storia di Hoa che vive nel Nord del Vietnam, nel piccolo villaggio di Tuan Dao dedito alla coltivazione del riso e vicino ad un’importante foresta rinomata tutt’ora per la sua biodiversità. Tra le ultime guaritrici della sua etnia, cerca di preservare le conoscenze della foresta e, parallelamente, di tutelare le piante stesse dalla minaccia di estinzione. Per aumentare la sensibilità e l’informazione su questi temi, per rallentare i fenomeni in atto e contribuire a “proteggere, ripristinare e favorire un uso sostenibile dell’ecosistema terra” (Obiettivo 15 dello Sviluppo Sostenibile 2030), GTV ha scelto raccontare questa storia attraverso un documentario breve «per poter essere più incisivi nell’affrontare pragmaticamente un tema caro ed urgente, la tutela della biodiversità». Il GTV invita alla campagna di crowdfunding, la raccolta di fondi online che attraverso la piattaforma produzionidalbasso.com che permetterà di completare le ultime fasi di realizzazione dell’opera. Un primo contributo da parte della Provincia Autonoma di Trento e di GTV ha coperto i costi di sviluppo e riprese in Vietnam; ora ognuno potrà contribuire alle ultime fasi di lavorazione, montaggio e post-produzione con una donazione per portare sul grande schermo di Hoa, storia di una guaritrice. Il film sarà anche distribuito nelle scuole, parte integrante di un percorso didattico costruito sulla tutela della biodiversità, con la presentazione di libri dedicati alla tradizione vietnamita legata alla medicina tradizionale. Informazioni e raccolta fondi fino al 4 settembre: 0461.917395, 320.7636159, francesca.anzi@gtvonline.org.

Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza migliore. Utilizzando questo sito accetti all'utilizzo dei cookies da parte nostra.