Candidati per il campo di volontariato a Zanzibar

L'associazione Why apre anche ques'anno le candidature per il per il CAMPO DI VOLONTARIATO A ZANZIBAR olontari con competenze nel campo dell’istruzione e dell’educazione, che possano aiutarci a migliorare la formazione del personale impiegato in alcuni dei nostri asili e delle persone che vivono nei villaggi della zona. Noi cerchiamo VOLONTARI che guardino oltre le spiagge… Persone intenzionate a mettersi a disposizione per aiutarci e aiutare la popolazione dei villaggi a migliorare le condizioni di istruzione dei loro bambini, e a migliorare le possibilità di lavoro apprendendo una lingua nuova. I contesti dove operiamo NON sono sulla spiaggia, ma nell’entroterra, dove i volontari vivranno in alloggi semplici e in condivisione con altri volontari, a stretto contatto con la popolazione della quale è necessario conoscere e soprattutto rispettare il contesto culturale e sociale. Si tratta dunque di una esperienza forte, profonda, complessa sotto molti aspetti ma estremamente arricchente e intensa, per coloro che intendono affrontarla nel modo corretto. Noi accompagneremo i volontari lungo tutto il percorso dell’esperienza, sia nella preparazione che nel suo svolgimento. Per questo chiediamo, al di là delle competenze professionali, soprattutto grande spirito di collaborazione, elasticità e apertura nell’affrontare le attività proposte. Naturalmente ci saranno anche momenti di svago, nei giorni di riposo, durante i quali i volontari saranno liberi di organizzarsi le giornate come preferiscono. Riposo, relax, mare, o gite per scoprire l’isola… Zanzibar offre certamente tantissime possibilità di divertimento, scoperta e conoscenza, da affrontare sempre con lo spirito dell’ospite rispettoso! Informazioni, bando, requisiti e candidature entro il 31 marzo all’indirizzo info@whyinsieme.org.

Coordinatore paese per il progetto in Mozambico

Il CAM sta selezionando un coordinatore paese per il progetto in Mozambico, con base a Beira e disponibilità per missioni sul territorio mozambicano; inizio collaborazione da marzo per tutto il 2018, contratto rinnovabile per il 2019. Il coordinatore Paese avrà ampie responsabilità per il coordinamento, lo sviluppo, la supervisione e l’aggiornamento delle attività CAM nel Paese. La posizione richiede un leader/manager, dinamico, orientato ai risultati e in cerca di un’opportunità per far crescere le attività del CAM in Mozambico e rinforzare le sue relazioni con le autorità locali. Questa posizione richiede competenza e capacità di individuare opportunità progettuali, autonomia decisionale e abilità nel problem-solving, leadership e volontà di essere attivamente coinvolti – quando opportuno – nella gestione dei progetti con i project managers. Una precedente esperienza in Africa è necessaria e la conoscenza diretta del Mozambico è preferenziale. Informazioni e candidature: cam@trentinomozambico.org.

Progetti di educazione alla cittadinanza globale 2018

Dal 15 al 31 maggio 2018 aprono i termini per la presentazione delle domande di contributo per i progetti di educazione alla cittadinanza globale (Criteri approvati con deliberazione della Giunta provinciale n. 36 del 12 marzo 2018 - clicca qui ) Costituiscono attività di informazione ed educazione alla cittadinanza mondiale tutte le attività generatrici di processi di educazione e cambiamento (educazione, sensibilizzazione, impegno civile, lobby) fortemente connessi con la cooperazione internazionale e organizzate intorno a valori base quali diritti umani, eguaglianza, rispetto e valorizzazione delle diversità, dialogo tra culture, interdipendenza reciproca e sviluppo sostenibile dal punto di vista economico, sociale ed ambientale. Gli interventi di educazione alla cittadinanza mondiale possono avere durata annuale o pluriennale (massimo 3 annualità). Come indicato dall’assemblea delle associazioni del 13 dicembre 2017, la tematica “Fenomeno delle migrazioni”, è stata individuata dalla Giunta Provinciale (Deliberazione n. 81 del 26 gennaio 2018) come prioritaria. I progetti su questo tema avranno quindi un riconoscimento di 2 punti in più. Possono presentare domanda di contributo gli organismi volontari di cooperazione allo sviluppo con sede legale e luogo d’esercizio in provincia di Trento che svolgono in maniera continuativa da almeno un anno, sul territorio provinciale, attività di educazione/sensibilizzazione sulle tematiche della cooperazione internazionale allo sviluppo Ogni organismo proponente potrà avere aperti, ossia finanziati e non rendicontati a saldo alla data di scadenza del bando, un massimo di 2 progetti di educazione alla cittadinanza globale. L’organismo di volontariato può stipulare, con altri soggetti trentini (soggetti pubblici o privati, escluse le persone fisiche), un accordo per l’esecuzione del progetto, dal quale risultino chiaramente la condivisione degli obiettivi e l’assunzione dei rispettivi impegni (vedi fac-simile scaricabile in fondo alla pagina). Ciascun organismo di volontariato può presentare al massimo una domanda di contributo, ma può essere partner di altri progetti di educazione alla cittadinanza globale. Il contributo provinciale per i progetti di educazione alla cittadinanza globale può coprire al massimo l’80% della spesa ammessa e può ammontare fino ad euro 20.000,00 per i progetti annuali, ad euro 40.000,00 per i progetti biennali, ad euro 60.000,00 per i progetti triennali. L’invio della domanda di contributo tramite il portale provinciale dei servizi può avvenire, oltre che dal proprio pc collegato alla rete internet, anche dalla postazione pc attivata presso il Servizio attività internazionali, con il supporto del personale del Servizio. In questo caso è necessario prenotare la postazione pc inviando un’e-mail all’indirizzo di posta elettronica serv.attivitainternazionali@provincia.tn.it specificando la giornata e l’orario di preferenza. La richiesta di prenotazione della postazione pc dovrà pervenire almeno 3 giorni lavorativi prima della data richiesta. Informazioni e moduli: 0461493441, serv.attivitainternazionali@provincia.tn.it.

Approvate le graduatorie dei progetti di cooperazione internazionale allo sviluppo

Con determinazione del dirigente del Servizio Attività internazionali di data 16 luglio 2018 n.74 sono state approvate le graduatorie di merito dei progetti di cooperazione internazionale allo sviluppo - annuali e pluriennali.  Le risorse attualmente a disposizione, a seguito della ripartizione adottata dalla Giunta provinciale, permettono di sostenere 20 (venti) interventi di cooperazione internazionale allo sviluppo annuali considerati idonei, per un contributo provinciale complessivo di Euro 1.277.255,00=; e 6 (sei) interventi di cooperazione internazionale allo sviluppo pluriennali considerati idonei, per un contributo provinciale complessivo di Euro 1.200.995,00=. Gli interventi di durata annuale dovranno concludersi ed essere rendicontati entro il 30 settembre 2020, quelli di durata biennale entro il 30 settembre 2021 e quelli di durata triennale entro il 30 settembre 2022 fatta salva la facoltà di richiesta proroga. L’eventuale proroga sarà concessa con determinazione del Dirigente del Servizio provinciale competente in materia di cooperazione internazionale allo sviluppo. Informazioni e graduatorie: Informazioni: 0461 493441, serv.attivitainternazionali@provincia.tn.it.

Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza migliore. Utilizzando questo sito accetti all'utilizzo dei cookies da parte nostra.