L’educazione che spegne i pregiudizi e promuove l’inclusione

Al via il corso di formazione/aggiornamento per docenti scuola secondaria e operatori sociali "L’educazione che spegne i pregiudizi e promuove l’inclusione" di MLAL Trentino onlus. Nell’ambito della costruzione di una società e di una scuola basata non solo sull’integrazione degli alunni stranieri, ma anche sull’interazione culturale, oggi i diversi soggetti impegnati in ambito educativo sono chiamati a ripensare il modello pedagogico di riferimento per affrontare questi nuovi conflitti emergenti all’interno della società. Le nuove sfide culturali chiedono di pensare un modello pedagogico in cui possano ri-trovare spazio lo sviluppo personale, il riconoscimento e la valorizzazione delle differenze, l’antidiscriminazione, la lotta a pregiudizi e stereotipi e la cultura della risoluzione dei conflitti, perché si superi la barriera di odio che porta, da un lato, a radicalizzare le idee dei giovani per un’affermazione personale e sociale, dall’altro a moltiplicare le forme di discriminazione guidate da paure verso chi pensiamo come una minaccia ad un fragile sistema identitario. La formazione, rivolta a docenti di scuola secondaria, offre alcuni momenti di lettura e approfondimento dei meccanismi alla base dei conflitti culturali e interpersonali che si ritrovano nel contesto classe, che alimentano processi di esclusione e discriminazione. Intende inoltre mettere a disposizione strumenti e buone pratiche educative per costruire percorsi pedagogici che combattono le discriminazione e promuovono l’inclusione. Il corso di formazione docenti si realizza nell’ambito dei progetti “Laboratorio di Comunità” del Comune di Rovereto. Dove: SCUOLA PRIMARIA “D. ALIGHIERI” VIA BENACENSE 32, ROVERETO. Quando: 27 FEBBRAIO 2019 - 20 MARZO 2019 ORE 14.00 – 18.00. Destinatari: OPERATORI SOCIALI, DOCENTI DI SCUOLA SUPERIORE, ANIMATORI, EDUCATORI. Iscrizione gratuita entro il 24 febbraio 2019 indicando nome, recapito telefonico ed ente di appartenenza a mlaltrentino@mlal.org. Informazioni: 3357552700, mlaltrentino@mlal.org.

Viaggio dentro le origini, là dove tutto è iniziato

L'associazione Amici Trentini, che si occupa di Cooperazione e Adozione Internazionale, invita il 23 marzo dlle 8.30 ad un convegno dal titolo "Viaggio dentro le origini, là dove tutto è iniziato" sulle esperienze di figli adottivi e genitori. Sede del Convegno: Sala Conferenze della Fondazione Caritro Via Calepina, 1 a Trento.La partecipazione al convegno è gratuita. È richiesta l’iscrizione, essendo i posti limitati. È previsto il rilascio dell’attestato di partecipazione. Iscrizioni entro il 18 marzo: 0461 260490, trento@amicitrentini.it.

La Biodiversità a tavola

La Rete Riserve Alta val di Cembra Avisio invita al corso di formazione: "La Biodiversità a tavola", un corso di cucina a km zero per valorizzare i prodotti del nostro territorio. Come e perché valorizzare i prodotti locali, con un'attenzione particolare agli operatori della Rete di Riserve Alta Val di Cembra-Avisio e all'agricoltura sostenibile, attraverso degustazioni guidate e laboratori di cucina con lo chef Walter Miori. Docenti: Maria Grazia Brugnara, Francesco Gubert, Walter Miori. Sedi: Faver, sala consiliare del Comune di Altavalle - Trento, Palazzo Roccabruna da mercoledì 10 aprile a lunedì 13 maggio. Informazioni ed iscrizione obbligatoria entro sabato 30 marzo a reteriservecembra@gmail.com o ai numeri 349 5805345 - 327 1631773.

Sfide globali per il personale sanitario

La Provincia autonoma di Trento e il Centro per la Cooperazione Internazionale, in collaborazione con Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari, Medici con l’Africa - CUAMM Padova e CUAMM Trentino, Fondazione Bruno Kessler, Informatici Senza Frontiere, Gr.I.S. Trentino, Gruppo Immigrazione e Salute invitano al convegno "Sfide globali per il personale sanitario. Per una salute più sostenibile e inclusiva". L’Agenda 2030, approvata dalle Nazioni Unite, promuove un approccio transdisciplinare alla salute in un mondo fortemente condizionato dall’interdipendenza tra fenomeni globali e locali. Anche l’ambito sanitario non è indifferente a questi continui cambiamenti: gli operatori sanitari sono infatti chiamati a rispondere a sfide globali, quali cambiamenti climatici e flussi migratori, che hanno effetti anche a livello locale. L’incontro intende approfondire alcuni di questi aspetti e sfide che pongono il personale sanitario al centro di una rilettura del proprio ruolo di divulgatore scientifico, all’interno della comunità e nella relazione di cura, sulle tematiche della salute globale e della prevenzione. Destinatari: personale del Servizio sanitario provinciale, medici ospedalieri, medici di Medicina generale, pediatri di libera scelta, infermieri, operatori di associazioni non profit che si occupano di promuovere il diritto alla salute, operatori e volontari di associazioni di cooperazione internazionale e dell’accoglienza. L’evento è gratuito ed è richiesta la registrazione tramite l’apposito modulo online entro il 7 giugno 2019. E' in corso la procedura per il riconoscimento dei crediti formativi ECM. Informazioni cecilia.piccoli@provincia.tn.it 0461 49 34 12, elisa.rapetti@cci.tn.it, 0461 18 28 631.

Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza migliore. Utilizzando questo sito accetti all'utilizzo dei cookies da parte nostra.