SETTIMANA DELL’ACCESSIBILITÀ COMUNICATIVA – III° edizione

Dal 29 aprile al 3 maggio 2019 GSH ripropone la III° edizione della Settimana dell’accessibilità comunicativa che si svolgerà a Cles e a Denno (Contà) con il patrocinio di ISAAC Italy – Società internazionale per la comunicazione aumentativa alternativa – Sezione italiana, della Comunità Valle di Non e Comunità Valle di Sole. Durante tale settimana, presso la sala comunale dell’oratorio di Cles e l’APSS Santa Maria, la biblioteca comunale di Cles e di Denno, bar e ristoranti di Cles, saranno organizzate attività, eventi e buone pratiche per sensibilizzazione all'uso della comunicazione aumentativa e ai bisogni educativi complessi con l’utilizzo di strumenti in simboli. Il nostro obiettivo è quello di far conoscere un’importante modalità comunicativa: la comunicazione aumentativa perché permette di superare i confini della comunicazione parlata e scritta, in un’ottica di accessibilità e inclusione. In tale settimana ci teniamo a diffondere la conoscenza per cui la CAA non è solo rivolta a coloro che hanno difficoltà di comunicazione ma può essere uno strumento efficace per tutti: bambini che non sanno leggere, persone straniere e persone con fragilità, che grazie ai simboli possono partecipare ai vari contesti sociali.  L’inaugurazione avrà luogo lunedì 29 aprile alle ore 18.30, presso la Sala dell’oratorio parrocchiale di Cles, con la presentazione del programma della settimana e al quale seguirà “MusiCAAperta”,il concerto accessibile a cura del centro ComuniCAA e della scuola musicale C.Eccher. Gli eventi programmati alterneranno momenti di approfondimento e confronto con esperti, dimostrazioni laboratoriali e creative rivolte ai più piccoli e sportelli di informazione diretta per meglio conoscere la Comunicazione aumentativa e nello specifico il centro ComunicAA e le sue attività specifiche. Durante tutta la settimana presso i bar e ristoranti aderenti sarà inoltre possibile sperimentare menù e tovagliette accessibili con simpatici giochi d’intrattenimento per i più piccoli: un modo diverso, divertente e originale per permetterà a tutti di “comunicare facile”. Informazioni: 0463/424634, info@gsh.it.

Sradicati. Illustratori per il bosco

Lo Studio d’Arte Andromeda in collaborazione con il Trento Film Festival 2019 ha chiamato a raccolta oltre 40 illustratori trentini invitandoli a fare una riflessione sul bosco a seguito dei devastanti eventi atmosferici dell’ottobre scorso che hanno colpito il nostro territorio. Con “Sradicati. Illustratori per il bosco” si desidera raccontare questi luoghi: com’erano, come sono diventati, come potrebbero rinascere, tutto attraverso l’occhio poetico e il cuore appassionato di disegnatori e artisti locali, che hanno vissuto questi avvenimenti in prima persona. Inaugurazione: Sabato 27 aprile - Ore 18:30. Mostra: 27 Aprile / 5 Maggio 2019 tutti i giorni 10:00 - 12:00 / 17:00 - 19:30 presso lo Studio d’Arte Andromeda di Via Malpaga 17. Informazioniinfo@studioandromeda.net.

Vietnam: diamo acqua al futuro

“Vietnam: diamo acqua al futuro” è la mostra  di Alberto Prina, fotografo professionista e direttore del Festival della Fotografia Etica di Lodi, partito con GTV verso la remota regione di Ha Giang, Vietnam. Sarà l’occasione per conoscere un Vietnam fragile e inedito. La mostra si inserisce all’interno del programma del Trento Film Festival e sarà esposta dal 29 aprile al 15 maggio al Centro per la Cooperazione Internazionale di Trento in Vicolo S. Marco 1 dove il 2 maggio sarà possibile incontrare l’autore alle ore 17. La bellezza mozzafiato del paesaggio montuoso della regione di Ha Giang al confine con la Cina si scontra con le difficoltà della popolazione locale, interamente composta da minoranze etniche, che vive isolata e in condizioni di forte vulnerabilità. Il reportage sarà l’occasione per accompagnare il visitatore in un viaggio nel Vietnam escluso dai rapidi sviluppi economici e lontano dalle rotte turistiche. Qui, le ripide vallate sono cosparse di piccoli villaggi dove la vita è semplice e scandita dai ritmi lenti dell’agricoltura e dell’allevamento. In molti villaggi non vi sono acquedotti e la raccolta dell'acqua avviene percorrendo lunghe distanze a piedi o in motorino per recarsi alle fonti d’acqua più vicine.  Alla cronica mancanza d’acqua nella regione si aggiunge il drammatico incremento degli eventi estremi dovuti ai cambiamenti climatici che porta a frane e crisi idriche accentuate.  Ed è proprio la riflessione sugli effetti dei cambiamenti climatici sui territori fragili uno dei temi affrontati nella 67° Edizione del Trento Film Festival all’interno del quale si inserisce il reportage fotografico. Noi di GTV siamo stati chiamati nella regione di Ha Giang per intervenire sul problema dell’accesso all’acqua potabile nei villaggi più remoti e proprio per questo abbiamo deciso insieme al fotografo Alberto Prina di realizzare il reportage.  Paesaggi, ritratti e scene di vita quotidiana sono le testimonianze raccolte dalla macchina fotografica dell’autore. Informazioni: 0461 91 73 95, info@gtvonline.org.

Hai mai suonato un’opera d’arte?

Ritorna a Trento “Hai mai suonato un’opera d’arte?” il festival dei pianoforti di strada dal 30 maggio al 10 giugno (con un pianoforte in più) nelle vie del centro storico di Trento. Le decorazioni degli artisti Matteo Boato, Annalisa Lenzi, Giorgia Molinari, Elisa Di Liberato e degli studenti del Liceo artistico “A. Vittoria” di Trento rendono i pianoforti vere e proprie opere d’arte di una mostra sonora a cielo aperto. Il festival dei pianoforti di strada mantiene la sua tradizionale formula, come recita lo slogan: “Non importa se sei Mozart in persona o se hai preso una sola lezione...siediti e divertiti!”. Tutti i passanti sono invitati ad essere protagonisti e pubblico di questo festival all’insegna di un’idea di creatività diffusa e partecipata che coinvolga chiunque desideri fare parte di questa colorata performance collettiva. L’obiettivo è, infatti, stimolare e diffondere una musicalità attiva e partecipata nelle vie della città, ammiccando a performance di grandi metropoli europee stimolando con un’idea semplice la creatività e la collaborazione tra diverse realtà artistiche, imprese locali e istituzioni. Per restare aggiornati sui diversi eventi in programma intorno ai sette pianoforti ( tra cui esibizioni con ospiti speciali e lezioni gratuite di pianoforte) vi invitiamo a seguire  l'Associazione Culturale Il Vagabondo”. I sette pianoforti di “Hai Mai Suonato Un’Opera D’Arte?” a fine festival non cessano di essere le opere d’arte che sono, e possono continuare a diffondere arte, bellezza e musica in altri luoghi: gli strumenti impreziositi dall’intervento degli artisti sono infatti in vendita! “Hai Mai Suonato Un’Opera D’Arte?” è un’iniziativa dell’Associazione Culturale Il Vagabondo realizzata con il sostegno di: Trento iniziative, Comune di Trento, BIM (Bacini Imbriferi Montani), Provincia Autonoma di Trento, Itas, Mediocredito, Grassi strumenti musicali, L’arte del restauro; e con la collaborazione di “Armonium Galvan” di Egidio Galvan. Per informazioni: info@associazioneilvagabondo.it, 320 0619057.

Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza migliore. Utilizzando questo sito accetti all'utilizzo dei cookies da parte nostra.