Di Guerra e di Pace

Venerdì 7 e sabato 8 settembre si svolgerà, per la prima volta nella città di Trento, l’Incontro Nazionale di EMERGENCY "Di Guerra e di Pace", giunto quest’anno alla 17ima edizione. Due giorni di informazione e partecipazione, insieme allo staff, agli operatori umanitari e ai volontari di EMERGENCY, per conoscere il lavoro dell’organizzazione e condividerne l’impegno per i diritti umani e contro la guerra. Numerosi eventi gratuiti animeranno, infatti, tutto il centro cittadino: un ciclo di conferenze, spettacoli teatrali, incontri pubblici, proiezioni, un percorso interattivo, una mostra e un concerto. A fare da cornice saranno alcuni dei luoghi più storici e rappresentativi di Trento. Si parlerà di immigrazione, per sfatare i miti e i pregiudizi ormai legati al tema e riconsiderare la diversità come un elemento di partenza per rigenerare la nostra società.  Si parlerà di guerra, perché nelle guerre contemporanee il 90% delle vittime sono civili. Donne, bambini, uomini con la sola colpa di essersi trovati nel posto sbagliato al momento sbagliato. Venerdì 7 settembre alle 21. All’Auditorium Santa Chiara (via Santa Croce 67) si terrà l’Incontro pubblico che aprirà l’Incontro Nazionale 2018: “Uno straccio di umanità” con Gino Strada, chirurgo e fondatore di EMERGENCY, Rossella Miccio, Presidente di EMERGENCY e Mimmo Lucano, Sindaco di Riace. A seguire “Canzoni contro l’odio”, con Neri Marcorè. Voci e chitarre Giua, Pietro Guarracino, Vieri Sturlini. Sabato 8 settembre dalle 10 alle 19:30. Il Teatro Sociale (Via Oss Mazzurana, 19) e la Sala Filarmonica (via Verdi, 30) ospiteranno un ciclo di conferenze. Come uscire dalla gabbia di stereotipi legati alle migrazioni? Come (non) si racconta una guerra? Gli schiavi invisibli…sono ancora invisibili? Attraverso le testimonianze di giornalisti, esperti e attivisti, racconteremo storie di resistenza ed esperienze di lotta quotidiana per approfondire i temi legati alle migrazioni e alla guerra. Con Luciano Canfora, Gino Strada, Enrico Mentana, Giulio Cavalli, Malalai Joya e tanti altri. Sabato 8 settembre dalle 10 alle 17. La Sala Caritro (Via Calepina, 1) ospiterà “Programma Italia”: la proiezione continuativa di 5 mini doc in anteprima, prodotti da EMERGENCY per ZeligTV, per raccontare un’Italia diversa, percorrendo alcuni dei progetti che l’organizzazione porta avanti nel nostro Paese. Sabato 8 settembre dalle 21. “MUSICA PER EMERGENCY”: un grande concerto in Piazza Fiera, condotto da Carolina Di Domenico, con Fiorella Mannoia, Nek, Ermal Meta, Fabrizio Moro e Stefano Cenci Social Band feat. Frances Alina Ascione. Durante i due giorni sarà visitabile anche “PEACE THERAPY”: un percorso multimediale che permetterà all’utente di visitare uno degli ospedali nei quali EMERGENCY offre assistenza alle vittime della guerra. A partire da giovedì 6 settembre, per tutta la durata dell’Incontro Nazionale, sarà allestito in Piazza Duomo l’Infopoint di EMERGENCY, all’interno del quale sarà possibile dialogare con i nostri volontari e scoprire le attività e i progetti di EMERGENCY nel mondo. Dal 1 al 15 settembre, dalle 9 alle 18 (Lunedì chiuso) verrà allestita, presso le Gallerie di Piedicastello (Piazza di Piedicastello) la mostra “L’Afghanistan, la guerra”: un’installazione interattiva, a cura di The BUSS con le foto di Mathieu Willcocks. Tutti gli appuntamenti sono gratuiti fino a esaurimento posti. Informazioni e programma: 339 7713051, trento@volontari.emergency.it.

Festival delle Resistenze contemporanee

Al via dal 14 al 16 settembre, il "Festival delle Resistenze contemporanee". Il tema dell’edizione 2018: “Da un’idea di periferia a un nuovo concetto di territorio”. Le periferie sono il nuovo centro. Oggi più che mai la questione delle zone marginali – delle nostre città o di territori più ampi – è oggetto di dibattito. Questo sia perché i sentimenti di insicurezza e chiusura crescono allontanandosi dalle zone centrali sia perché, se attivate nel modo giusto, queste aree possono diventare dei “nuovi centri”, luoghi di rinnovamento e di sperimentazione. La cultura vuole e dev’essere protagonista di questa rigenerazione. Informazioni e programma: 0471 532280, info@younginside.it.

“GRUMES CITTASLOW WEEKEND 28-29-30 SETTEMBRE 2018”

Grumes – Altavalle si sta preparando per accogliervi all’evento “Grumes Cittaslow Weekend” in programma il 28-29-30 settembre. Grumes, unica Cittaslow del Trentino, è entrata a far parte della Rete Internazionale delle Città del Buon Vivere nel 2011. Ogni anno si celebra “Cittaslow Sunday”, giornata internazionale per favorire e promuovere una filosofia e uno stile di vita slow e sostenibile. Quest’anno STG – Sviluppo Turistico Grumes propone una manifestazione di 3 giorni con un programma ricco di eventi, incontri, enogastronomia, escursioni e laboratori per scoprire in maniera slow il territorio e il progetto ViviGrumes. Un weekend da vivere in maniera slow per conoscere Grumes – Altavalle, unica Cittaslow del Trentino, il suo territorio e la cura e l’impegno che i suoi abitanti riversano in essa. Grumes, un posto dove perdersi… per ritrovarsi! Informazioni e programma: info@vivigrumes.it, 3462799154.

Nel cuore nessuna croce manca

La Provincia autonoma di Trento con la Legge provinciale 22 settembre 2017 n.11, ha istituito la “Giornata per ricordare le vittime e i caduti trentini della Grande Guerra”. Per tale giornata è stato indicato il 14 ottobre.Per questa occasione, la Provincia autonoma di Trento, in collaborazione con il Museo Storico Italiano della Guerra e la Fondazione Museo storico del Trentino, ha realizzato un programma di eventi che verrà aperto sabato 13 ottobre da un convegno di studi dedicato alle vicende storiche che portarono alla conclusione del conflitto e alla firma degli accordi di pace. L’incontro che si svolgerà presso Palazzo Pizzini ad Ala sarà aperto al pubblico e vedrà la partecipazione della storica austriaca Gunda Barth-Scalmani e del ricercatore italiano Andrea Di Michele. Domenica 14 ottobre a Rovereto, presso il Museo Storico Italiano della Guerra, si svolgerà la cerimonia di apertura del Memoriale dei caduti trentini della Grande Guerra, un’istallazione multimediale che proporrà contenuti legati alla memoria del conflitto e che troverà la sua collocazione definitiva all’interno del Sacrario militare di Casteldante, attualmente interessato da lavori di restauro. Le manifestazioni si concluderanno con l’appuntamento di mercoledì 17 ottobre a Trento dove, prima in piazza Dante e a seguire presso il palazzo della Provincia, si terrà una cerimonia in ricordo di tutte le vittime e i caduti della Grande Guerra. Informazioni: 0461230482, info@museostorico.it.

Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza migliore. Utilizzando questo sito accetti all'utilizzo dei cookies da parte nostra.