Siamo Europa

Il Servizio Europa della Provincia Autonoma di Trento lancia la seconda edizione di “Siamo Europa”, festival sulle politiche europee in programma dal 25 al 27 maggio in piazza Santa Maria Maggiore a Trento. Ogni anno l’Europa celebra la propria festa il 9 maggio, ricordando quando nel 1950 Robert Schuman gettò le basi per il progetto di integrazione comunitaria. Da una “festa comandata” si è deciso in Trentino, terra sensibile per vari motivi all’Europa, di proporre una manifestazione di piazza di tre giorni per amplificare il messaggio e portarlo in maniera più diretta ai cittadini. Cercando di mettere assieme tematiche “alte” con ciò che fa l’Europa concretamente per gli europei. Il festival è coordinato dai centri di informazione europea Europe Direct Trentino e Centro di Documentazione Europea di Trento con la collaborazione della Fondazione Trentina Alcide Degasperi e di Villa Vigoni, luogo di confronto e dialogo tra i governi italiano e tedesco. Anche nell’edizione 2018 sono in programma seminari, tavole rotonde, confronti, la presentazione di progetti finanziati dall’Europa in Trentino, spettacoli e altre attività. Informazioni e programma: 0461 495088, europedirect@provincia.tn.it.

Il Trentino per la BIOdiversità

Il 18, 19 e 20 maggio 2019, ritornano le giornate dedicate a "Il Trentino per la BIOdiversità" a Trento e in varie località delle aree protette del Trentino dai primi di maggio ai primi di giugno.  Prosegue in Trentino il percorso per la promozione, tutela e valorizzazione della biodiversità naturale e di interesse agrario. Le varie iniziative in programma perseguono gli obiettivi indicati dalle istituzioni internazionali e nazionali che hanno definito il 20 maggio come Giornata nazionale della biodiversità di interesse agricolo e alimentare (Legge 194/2015) ed il 22 maggio quale Giornata mondiale della biodiversità (ONU). La salvaguardia della diversità e della funzionalità degli ecosistemi si coniuga con la diversità delle specie e la diversità genetica entro di esse, sia nel contesto naturale sia in quello produttivo agricolo ed alimentare. Anche quest’anno enti, istituzioni, associazioni, operatori si sono messi in rete per divulgare e celebrare i valori universali della biodiversità. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con Comune di Trento, MUSE, CREA di Villazzano, Servizio sviluppo sostenibile ed Aree Protette, APPA, Fondazione Edmund Mach, Biodistretto di Trento, Federazione provinciale Allevatori, Rete degli Ecomusei del Trentino, associazioni F.T.bio e Pimpinella. Obiettivo dell’iniziativa è sensibilizzare la popolazione sullo stato della biodiversità che è anche alla base dei nostro sistema alimentare.  Il programma delle tre giornate trentineprevede due giornate dedicate alle escursioni e una alle scuole del territorio. Vuoi allestire uno stand per la vendita o l'esposizione di prodotti o per l'organizzazione di eventi/laboratori, per l'iniziativa: “Giornate della BIOdiversità Agraria e Alimentare”, il 18 maggio 2019 a Piedicastello, Trento?  Puoi fare richiesta compilando il modulo allegato e presentarlo all'ufficio competente. Informazioni: 0461.495911, serv.politichesvilupporurale@provincia.tn.it.

Il fungo d’oro (1979 – 1989)

A 30 anni dall’ultima edizione del “Fungo d’Oro”, l’Associazione Grumestieri in collaborazione con STG – Sviluppo Turistico Grumes e sostenuta dalla Rete di Riserve Alta Val di Cembra – Avisio, vuole rendere omaggio alla manifestazione che ha poste le basi per un nuovo ciclo vitale per Grumes con una mostra rievocativa unita ad una mostra micologica presso la Sala “Le Are”. 40 anni fa (1979) nasceva a Grumes il “Fungo d’oro”, originale manifestazione che ha unito folclore, gastronomia, ecologia, cultura e valorizzazione del territorio e delle tradizioni in un unico evento estivo. 30 anni fa (1989) si è svolta l’ultima edizione del “Fungo d’oro”, che nel corso di 11 anni è diventata sinonimo di Grumes e Valle di Cembra. Protagonisti di questa manifestazione sono stati un gruppo di giovani innamorati del proprio paese. Le iniziative proposte, l’organizzazione ed il successo crescente hanno fatto conoscere Grumes in tutta la Regione ed hanno fatto nascere e crescere il turismo e varie altre attività in paese. I cardini del Fungo d’oro (tradizione, territorio e cultura) sono le basi del Progetto Grumes e del suo turismo sostenibile. Venerdì 2 agosto alle ore 18.30 inaugurazione e apertura della mostra rievocativa e della mostra micologica presso la Sala “Le Are” e alle ore 20.30 serata micologica con Daniela Andreazzi. La mostra rievocativa e la mostra micologica saranno aperte al pubblico tutti i giorni dal 3 al 18 agosto dalle 18.00 alle 21.00. Informazini: info@vivigrumes.it, 346/2799154.

HUMAN RIGHTS? #CLIMA

HUMAN RIGHTS? #CLIMA Art Can Save The World alla Campana dei Caduti di Rovereto dal 7 settembre al 31 dicembre. Ciò che gli Artisti sono invitati a fare, quindi, è scuotere e invitare a riflettere! HUMAN RIGHTS? per sua stessa natura ha avuto da sempre questa vocazione alla provocazione positiva e propositiva, perché anche in questa edizione di questo si tratta: provocare ed essere propositivi al contempo, così da scuotere la sensibilità delle persone con vibrazioni anche intense, pur trasmettendo al contempo un messaggio e un invito al “insieme possiamo’.” HUMAN RIGHTS?#CLIMA è una edizione di certo complessa e AIAPI è consapevole che come sempre gli Artisti sanno sorprendere con idee che solo la creatività e la libertà di pensiero possono suggerire. L’arte, che con il suo grande potere ci aiuta a riflettere e ad agire, viene resa chiara e diretta, alla portata di tutti: questo è l’obiettivo primario di AIAPI, che intende ‘restituire’ l’arte alle persone, che ora la possono vivere con maggiore rilassatezza, con più intenso coinvolgimento così da sentirsi parte di un messaggio più grande. Agli Artisti il compito di parlare di grandi sfide. Agli organizzatori, la Fondazione Opera Campana dei Caduti e AIAPI, il complesso ma interessantissimo incarico di coinvolgere le migliori proposte tra le tantissime dei grandi talenti di tutto il mondo. Informazioni: 0464.434412, info@fondazioneoperacampana.it.

Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza migliore. Utilizzando questo sito accetti all'utilizzo dei cookies da parte nostra.