OLTRE QUEL MURO

Presso la sala conferenze della Fondazione Caritro di Trento in via Calepina 1 dall’11 al 16 febbraio 2020 ANPI Trentino in collaborazione con Fondazione Memoria della Deportazione e Circoscrizione Oltrefersina invita alla mostra "OLTRE QUEL MURO. LA RESISTENZA NEL CAMPO DI BOLZANO 1944-45". Una mostra documentaria realizzata da Dario Venegoni e Leonardo Visco Gilardi e prodotta dalla Fondazione Memoria della Deportazione di Bolzano con un contributo della Commissione Europea. Orari: dal lunedì al venerdì 9/13 e 14/16.30; sabato e domenica 10/19. Martedì 11 febbraio ore 18.00 INAUGURAZIONE MOSTRA. Venerdì 14 febbraio ore 18.00 presentazione di CRIMINALI DEL CAMPO DI CONCENTRAMENTO DI BOLZANO, libro edito da Raetia con l’autore Costantino Di Sante. Deposizioni, testimonianze, fotografie,mdisegni originali per raccontare la storia di uno dei principali luoghi di detenzione nazista nell’Italia occupata. Informazioni: 0461 238874, anpitrento@alice.it.

Facciamo Goal

Dal 18 al 21 febbraio 2020, il MUSE propone la seconda edizione della Settimana degli SDG - Sustainable Development goals - gli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU. Tante le attività a fruizione libera di questa edizione di "Facciamo Goal" e in ogni giornata ci saranno attività diverse su prenotazione legate ad uno specifico obiettivo. Un'occasione per esplorare l'attualità, immaginare soluzioni intelligenti per il futuro e promuovere i comportamenti di “cittadinanza attiva”. In collaborazione con Trento Film Festival e Centro di Cooperazione Internazionale.​​ Informazioni e programma:0461 270311, museinfo@muse.it.

L'invenzione del colpevole. Il 'caso' di Simonino da Trento, dalla propaganda alla storia

Il Museo Diocesano Tridentino invita alla mostra "L'invenzione del colpevole. Il 'caso' di Simonino da Trento, dalla propaganda alla storia" aperta dal 14 dicembre 2019 al 13 aprile 2020 aperta a Trento in  Piazza Duomo presso il Museo Diocesano Tridentino. Un bambino presunta vittima di omicidio rituale ebraico, venerato per secoli come 'martire' innocente. La vicenda, risalente al XV secolo, si potrebbe oggi definire una clamorosa fake news del passato, nella quale si intrecciano sentimenti antiebraici, esigenze devozionali e ambizioni di politica ecclesiastica. L'esposizione intende richiamare l'attenzione del pubblico su una delle pagine più oscure dell'antisemitismo, per stimolare la riflessione sui meccanismi di ‘costruzione del nemico' e sul potere della propaganda. Informazioni: 0461.234419.

Tinga Tinga

L'Amministrazione comunale di Villa Lagarina ha il piacere di invitarla all'inaugurazione di "Tinga Tinga", mostra d’arte contemporanea della Tanzania a cura dell'associazione KuSaidia Onlus, che si terrà alle 18:00 di sabato 9 settembre 2017 a Palazzo Libera, in via Garibaldi 12 a Villa Lagarina, con l'intervento critico di Mario Cossali. Ocra, rosso, blu sono le tonalità nette e sgargianti per contraddistinguere figure caricaturali, elementi della flora e della fauna, ambientazioni urbane. “Tinga-tinga" deriva dal cognome del mozambicano Edward Said Tingatinga (1932-1972) che negli anni Sessanta iniziò a dipingere nella periferia di Dar Es Salaam, capitale della Tanzania, reinventando i temi della fauna africana e introducendo l’uso dei colori acrilici. Dalla sua esperienza è nata nel 1990 la scuola d’arte Tingatinga Arts Cooperative Society Limited. La mostra, patrimonio iconografico dell’Associazione KuSaidia con sede a Mori, presente in Tanzania con progetti di sviluppo sociale, rimarrà aperta al pubblico fino al 15 ottobre 2017 con i seguenti orari: mercoledì, giovedì, venerdì 14.00-18.00; sabato, domenica e festivi 10.00-18.00. L'ingresso è libero e gratuito. Informazioni: info@kusaidia.org.

Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza migliore. Utilizzando questo sito accetti all'utilizzo dei cookies da parte nostra.