Scopri il Mondo in Trentino

Una mostra fotografica per raccontare la visione sulle interconnessioni del nostro mondo ed i pensieri di tanti giovani e adulti che si sono voluti mettere in gioco con il concorso fotografico Trova il Mondo in Trentino: ecco i temi e gli scatti al centro della mostra Scopri il Mondo in Trentino ospitata alla Libreria Due Punti in Via San Martino 78 a Trento dal 17 al 30 Settembre. Il progetto Trova il mondo in Trentino intende sensibilizzare e attivare il pensiero critico sul tema delle Interconnessioni attraverso la fotografia: rendere i cittadini partecipi acquistando sensibilità sul tema della globalizzazione non solo come fenomeno in atto ma anche come possibilità, stimolando il pensiero e l’azione ad aprirsi a nuovi orizzonti. Al concorso hanno partecipato 120 persone per un totale di 360 scatti su due sezioni: Trentino e Italia. I premi in palio andavano da un viaggio in uno dei paesi dove gli enti svolgono progetti di cooperazione internazionale ad attrezzatura fotografica. Nella mostra sarà possibile compilare una cartolina con la foto del 1° premio della mostra ed inviarla a chi si vuole senza costi. Il meccanismo di invio cartoline vuole contribuire a far attivare la comunità. Diffondere le immagini e le riflessioni, ecco l’obiettivo degli enti promotori che auspicano la partecipazione di tante persone curiose ed interessate. Informazioni: francesca.anzi@gtvonline.org, 0461917395.

MOSTRA "ARTE E CARITA'"

Dal 20 ottobre all'11 novembre a Trento, presso il Seminario Diocesano di Corso 3 Novembre 46, sarà possibile visitare la MOSTRA "ARTE E CARITA'". I volontari dell'Operazione Mato Grosso vi invitano a una mostra di arte e solidarietà, dove potrete ammirare mobili, sculture e prodotti di artigianato femminile, realizzati dai giovani delle cooperative di artigiani, nate all’interno delle missioni in America Latina. Nelle varie missioni i giovani possono frequentare gratuitamente per cinque anni la scuola professionale, dove vengono educati al lavoro e all'arte, ma soprattutto a valori cristiani e all'amore verso la propria terra. Per i ragazzi l’insegnamento è la falegnameria, scultura ed intaglio del legno, della pietra. Per le ragazze la maglieria, la tessitura a telaio, il ricamo. Terminata la scuola, possono scegliere di entrare a far parte delle Familias de Artesanos e de Artesanas, avendo la possibilità di lavorare sulla sierra e vendere le loro opere attraverso le cooperative. Orari: giovedì e venerdì dalle 15 alle 19; sabato e festivi dalle 10 alle 19. Informazioni: erika.bugna@gmail.com.

Tutti nello stesso piatto

Un festival per il gusto di sapere. Il Festival Tutti nello stesso piatto organizzato da Mandacarù Onlus e Altromercato tra Trento e Rovereto dal 6 al 25 novembre è un’occasione di incontro con il cinema e la cultura di Europa, Africa, Asia e America Latina, con i loro cineasti e protagonisti, attraverso i temi del cibo, della biodiversità, della sovranità alimentare, dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile. Un Festival di Cinema e Cibo per raccontare il nostro presente, mettere a fuoco nuovi fenomeni che spesso sfuggono all’informazione ufficiale, rivelare la realtà complessa del sistema agroalimentare da Nord a Sud del mondo. Una riflessione sul cibo per interrogarsi e confrontarsi sulle infinite contraddizioni del mondo alimentare. Cambiare si può, anche andando al cinema. Questo è l’impegno di Mandacarù e Altromercato con il Festival: ristabilire il flusso di conoscenza tra consumatore e cibo. Il mostrare, il documentare, il raccontare il processo di produzione che sta dietro il cibo è – oggi più che mai – un atto culturale. È qui che risiede l’urgenza di Tutti nello stesso piatto. Informazioni e programma: 0461232791, festival@tuttinellostessopiatto.it.

Storie illustrate di minori migranti

Storie illustrate di minori migranti, visibile fino al 14 novembre presso l'Impact Hub Trento di Via Roberto da Sanseverino, 95 a Trento è un lavoro nato in collaborazione e con il sostegno della ONG Terre des Hommes che dal 2011, grazie al progetto Faro, lavora al porto di Pozzallo offrendo sul posto e nei centri di accoglienza di Scicli, Siracusa e Catania, assistenza psicologica e psicosociale ai minori stranieri e alle famiglie con bambini. Terre des Hommes desiderava raccontare le storie di alcuni ragazzi che negli anni hanno aiutato e per farlo hanno chiesto aiuto alla giornalista Claudia Bellante e al fotografo Mirko Cecchi i quali hanno però voluto usare una narrativa diversa, che andasse oltre il classico fotoreportage, coinvolgendo l’illustratrice Michela Nanut. Claudia e Mirko sono andati in Sicilia dove hanno incontrato otto giovani migranti, tutti minori di 18 anni. Arrivavano dalla Nigeria, dal Gambia, dal Marocco e dalla Guinea e stavano cercando di ricominciare. Claudia li ha intervistati, Mirko li ha ritratti e poi Michela ha illustrato parte dei loro racconti sulle fotografie, rendendo le immagini leggere, fluttuanti. Le testimonianze di quei ragazzi e di quelle ragazze, pieni di violenza, ingiustizia, angoscia si sono trasformate così in avventure incredibile, come può essere dormire nel deserto sotto le stelle quando hai 16 anni. Prima di arrivare a Trento, il progetto è stato esposto a Milano, Rovereto e Pisa, ed è stato pubblicato su El País, Donna Moderna, Vanity Fair, Corriere della Sera e QCode: testate diverse, pubblici diversi. Informazioni: 04611583407, info@hubtrentino.it.

Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza migliore. Utilizzando questo sito accetti all'utilizzo dei cookies da parte nostra.