Una prospettiva di genere per la protezione delle e dei difensori dei diritti umani

Una prospettivaIl Centro per la Cooperazione Internazionale, Yaku, il nodo trentino della Rete In difesa di in collaborazione con il Centro Studi Difesa Civile, Università degli Studi di Padova organizza venerdì 30 novembre presso la sala Aurora di Palazzo Trentini in via Manci 27, il convegno “Una prospettiva di genere per la protezione delle e dei difensori dei diritti umani” L’incontro si inserisce nella settimana che il Nodo Trentino In Difesa Di dedica a coloro che difendono e lottano per il rispetto dei diritti umani, e che dal 29 novembre fino al 5 dicembre, proporrà workshop, seminari ed incontri pubblici per i 20 anni della Dichiarazione sul diritto e la responsabilità degli individui, dei gruppi e degli organi della società di promuovere e proteggere le libertà fondamentali e i diritti umani universalmente riconosciuti.PROGRAMMA: L’AGENDA DONNE, PACE E SICUREZZA E IL PIANO D’AZIONE NAZIONALE ITALIANO Ore 15.00 – Accoglienza partecipanti. Ore 15.15 – Introduzione ai lavori; Luisa Del Turco, Centro Studi Difesa Civile Mario Raffaelli, Centro per la Cooperazione Internazionale (CCI). Ore 15.30 – Saluti istituzionali Alessandro Andreatta, Sindaco di Trento. Ore 16.00 – 17.00 LA SOCIETÀ CIVILE IN DIFESA DEI DIRITTI UMANI Modera Chiara Sighele, Centro per la Cooperazione Internazionale; Francesca Caprini, Associazione Yaku; Sebastiaan van der Zwaan, programma Shelter Cities Olanda; Christian Schult, European Centre for Press and Media Freedom (ECPMF). Ore 17.00 – 18.30 TESTIMONIANZE DI DIFESA DEI DIRITTI UMANI Modera Elisa Rapetti, Centro per la Cooperazione Internazionale; Arsène, programma Shelter Cities – RDC; Nohemí , CEAR Euskadi- Honduras; Gemma, ECPMF – Ireland. Ore 18.30 – 19.30 RISOLUZIONE 1325 E PROTEZIONE DELLE E DEI DIFENSORI: QUALI SPAZI COMUNI E SINERGIE? Modera Luisa Del Turco, Centro Studi Difesa Civile; Arsène, Shelter Cities – RDC, Violetta Plotegher, Nodo Trentino rete In Difesa di; Monika Hernando Porres, Governo Basco; Suzan Goes, Justice and Peace. L’iniziativa è prevista nell’ambito del progetto “Donne Diritti Umani e Processi di Pace” promosso dal Centro di Ateneo per i Diritti Umani “Antonio Papisca” dell’Università di Padova e dal Centro Studi Difesa Civile, con il sostegno del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, per l’attuazione del Piano d’Azione Nazionale dell’Italia su “Donne Pace. E’ appoggiato altresì dal progetto “Il Trentino per i diritti umani” promosso da Associaione Yaku. Ingresso libero e gratuito. Informazioni: elisa.rapetti@cci.tn.it 0461 1828631.

Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza migliore. Utilizzando questo sito accetti all'utilizzo dei cookies da parte nostra.