1989-2019: il Muro di ieri, i muri di oggi

evento FB prova2 300x115Il Forum trentino per la Pace e i Diritti Umani invita alla rassegna "1989-2019: il Muro di ieri, i muri di oggi" dal 19 ottobre – 26 novembre 2019. Martedì 26 novembre, ore 18.30. Trento, Libreria Due Punti. Presentazione del libro L’EUROPA IN VIAGGIO. Il volume di Marco Magnone (add editore 2019) evoca scenari diversi: dalla marea di persone che la notte del 9 novembre 1989 con un solo passo ha superato il muro di Berlino, ai controlli di polizia dei migranti che si affollano alle frontiere balcaniche, dagli scambi universitari alle politiche comunitarie e al loro impatto sulla vita quotidiana dei cittadini. Viaggiando tra l’Europa dei muri e l’Europa dei ponti, il saggio innesca il dibattito su quali valori devono guidare oggi il progetto europeo. Interviene l’autore in dialogo con Sara Hejazi. Organizza: Libreria Due Punti. Dove non diversamente indicato, l’ingresso è libero e gratuito. Il programma potrà subire variazioni. Informazioni: 0461 213176, forum.pace@consiglio.provincia.tn.it.

Insieme per la cultura della pace: aderisci al Forum!

0Aderisci al Forum 4Si rinnova la possibilità di aderire al Forum trentino per la pace e i diritti umani per la XVI Legislatura (2019-2023): c’è tempo fino al 31 dicembre per inviare la richiesta alla presidenza del Consiglio provinciale. Tutte le informazioni a questo link. Da quasi trent’anni, il Trentino si è dotato di un organismo permanente inteso a garantire una realizzazione partecipata delle finalità di promozione della cultura della pace, dei diritti umani, delle libertà democratiche e della cooperazione internazionale. Si tratta del “Forum trentino per la pace e i diritti umani“, istituito con legge provinciale 10 giugno 1991, n. 11 e incardinato presso il Consiglio della Provincia autonoma di Trento, con lo scopo di raccordare, e così rendere più efficace, l’azione delle istituzioni e della società civile su questi temi epocali. Nel Forum le associazioni e i comitati operanti nell’ambito del territorio provinciale nei settori dei diritti umani, della cooperazione e dello sviluppo internazionale, della difesa popolare non violenta, della pace, del disarmo e del servizio civile possono trovare consulenza e supporto sia dal punto di vista progettuale e organizzativo, sia sotto il profilo della comunicazione, così da amplificare l’impatto delle proprie iniziative. Un’associazione o un comitato che ha fatto propri questi temi può quindi aderire al Forum per: #1 Collaborare all’organizzazione di eventi di sensibilizzazione, il Forum intende sollecitare e sostenere la conoscenza di questioni inerenti pace e diritti umani, solidarietà tra i popoli, modalità nonviolente di risoluzione dei conflitti proponendo attività, ricerche, eventi culturali e di sensibilizzazione in collaborazione con associazioni, istituzioni e attori del territorio. #2 Partecipare alla Call for Projects annuale, ogni anno il Consiglio della Pace stabilisce un tema annuale che possa fare da filo conduttore comune per le sue associazioni, in modo che ogni realtà che lavora sulle tematiche della pace possa contribuire e condividere un unico intento in maniera personale e originale a seconda delle proprie priorità, identità e risorse. #3 Amplificare l’impatto delle proprie iniziative, nella sua capacità di unire il mondo associativo e il mondo istituzionale, il Forum può fare da amplificatore per i progetti delle singole associazioni, fornendo un supporto sia dal punto di vista progettuale, affiancandole nell’organizzazione, sia dal punto di vista comunicativo, dando visibilità alle iniziative attraverso i suoi contatti e i suoi canali social. #4 Lavorare in rete, uno degli assi di lavoro principali del Forum è quello di stimolare la collaborazione tra le varie realtà del territorio: condividere le competenze e le modalità di azione è infatti il modo migliore per mantenere attivo il tessuto associativo del Trentino e per arricchire il proprio sguardo sul mondo. Informazioni e modulistica: segreteria servizio assistenza aula e organi assembleari: 0461213290.

 

Quale Trentino vorremmo nel 2030?

Agenda 2030Trentino Agenda 2030 invita a costruire un Trentino sostenibile. Come? La società civile è invitata a partecipare alla definizione di proposte e azioni concrete per la strategia provinciale per lo sviluppo sostenibile, che si focalizzerà su 10 obiettivi prioritari: Povertà, Stili di vita, Acqua, Territorio, Economia circolare, Responsabilità sociale, Turismo sostenibile, Agricoltura, Riduzione delle emissioni e Parità di genere. Saranno organizzati 10 tavoli con studenti delle scuole superiori e delle università e 10 tavoli con cittadini e stakeholders. I partecipanti ai tavoli saranno chiamati a confrontarsi con un laboratorio di futuro che li proietterà nel Trentino 2040. Nella costituzione dei tavoli si terrà conto della necessità di favorire un approccio trasversale ai temi, il massimo scambio di punti di vista e una visione a livello provinciale. Pertanto, nella composizione dei tavoli non verrà tenuta in considerazione la stretta competenza tecnica dei partecipanti, ciascuno dei quali prenderà parte ad un tavolo che affronterà la discussione su 2 tra i 10 obiettivi prioritari.I partecipanti riceveranno un report del lavoro svolto durante il processo partecipativo. Le proposte raccolte verranno analizzate ed elaborate e potranno quindi contribuire alla definizione della Strategia Provinciale per lo Sviluppo Sostenibile.Per partecipare clicca la sezione di tuo interesse e compila il modulo di iscrizione entro il 31 gennaio 2020. Informazioni: 0461 492921, agenda2030@provincia.tn.it.

Contest di GIORNALISMO PARTECIPATIVO - CITIZEN JOURNALISM

Comunita e Narrazione Contest di Giornalismo partecipativo imagelargeParte la quarta edizione del Contest di GIORNALISMO PARTECIPATIVO - CITIZEN JOURNALISM, un opportunità giovani dai 18 ai 35 anni a Trento, Rovereto, Segonzano. Il progetto Comunità e Narrazione - Contest di Giornalismo partecipativo è promosso da Tempora Onlus, Cooperazione Internazionale allo Sviluppo. Il Giornalismo partecipativo è riconosciuto dalla Carta Europea ed aderisce ai valori di democrazia, partecipazione consapevole, solidarietà e cittadinanza attiva. L'obiettivo è di incentivare prospettive di sviluppo locale, in un’ottica innovativa e tecnologica, con strategiche collaborazioni di rete. 12 Incontri tematici sul giornalismo, replicabili sulle 3 sedi operative, più 7 Eventi speciali aperti alla cittadinanza. Crediti formativi per Istituti accademici e pubblicisti. Target: giovani dai 18 a 35 anni. Flessibilità di una finestra di 6 mesi, ante 18 e post 35. I Relatori sono professionisti del Giornalismo, Editoria, Letteratura, Comunicazione. Possono partecipare tutti i cittadini interessati, ma solo il target giovani 18-35 anni può concorrere al Contest.  I Relatori sono professionisti del Giornalismo, Editoria, Letteratura, Comunicazione. A fine incontri elaborazione di uno scritto tematico inedito, a scelta su 3 tracce indicate, la cui valutazione sarà sottopposta ad una Giuria di Esperti. Saranno ammessi al Contest coloro che non supereranno le 5 assenze totali. E' concessa flessibilità, in caso di impossibilità a presenziare a qualche incontro, di recuperare il modulo formativo in sede differente da quella dell'iscrizione, comunicandolo in tempo utile a redazione.temporaonlus@gmail.com. Si chiede la presenza a tutti gli Eventi speciali, in quanto non replicabili. Percorso esperienziale on line da maggio a giugno con Enti di prestigio. In tale contesto, per alcuni, nelle precedenti edizioni, si sono aperte opportunità professionali. Regolamento consultabile sul sito comunitaenarrazione.org, iscrizioni entro le ore 24,00 del 16 febbraio 2020. Informazioni e iscrizioniredazione.temporaonlus@gmail.com.

Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza migliore. Utilizzando questo sito accetti all'utilizzo dei cookies da parte nostra.