La Coop. Internazionale parla con i cittadini e la politica

 

FaRetePer un Trentino solidale e aperto al mondo. FArete - Rete delle Organizzazioni Trentine di Cooperazione Internazionale vuole essere con l'evento "La Coop. Internazionale parla con i cittadini e la politica" in Piazza Dante a Trento martedì 23 luglio dalle 8.30 alle 14.00, accanto alla Politica per dialogare durante la Sessione del Consiglio Provinciale che dovrà decidere se modificare la legge provinciale sulla cooperazione internazionale. Vogliamo esserci in maniera propositiva e inclusiva senza rinunciare alla nostra posizione che vuole mantenere questo impegno, segno della volontà della comunità trentina di essere solidale. In questa mattinata: dalle 8.30 alle 10.00: condivideremo con i Consiglieri Provinciali che entrano nel palazzo e con la gente le nostre preoccupazioni; 10.00 - 10.30 : parleremo con la stampa per far conoscere le nostre proposte e le conseguenze di questa eventuale scelta; 10.30 - 12.00 : faremo parlare testimoni e personaggi rilevanti sul tema della cooperazione internazionale; 13.00 - Incontreremo il Presidente del Consiglio Walter Kaswalder. Informazioni: faretetrentino@gmail.com.

Religion Today Fimfestival

rt20.jpgIl ventesimo “compleanno” di Religion Today Filmfastival, in scena in Trentino tra il 13 e il 22 ottobre prossimi, sarà l’occasione per rileggere la complessità del nostro presente, raccogliendo l’eredità di ieri e gettando uno sguardo verso il domani. Un’edizione che riassume venti anni. Venti anni in cui la piccola storia di Religion Today, nato a Trento come primo festival di cinema delle religioni espressamente votato a promuovere il dialogo tra le fedi, ha seguito il passo della grande Storia, registrando i traumi, le inquietudini e gli slanci di una società in profondo mutamento. Venti anni che hanno cambiato il mondo sarà dunque il titolo della ventesima edizione di Religion Today, che torna a Trento e in Trentino – con anteprime e appendici anche fuori provincia – tra il 13 e il 22 ottobre prossimi. Per raccontare del ritorno della religione nella sfera pubblica, di popoli in movimento, di nuovi schermi e di nuovi strumenti a servizio anche delle religioni. Il programma del Festival dà ampio spazio al cinema – con la proposta mai così varia dei 41 film in concorso, tutti commentati in sala, e una selezione dei migliori film di questo ventennio – ma non solo: due saranno gli spettacoli dal vivo e numerosi i momenti di approfondimento per un’edizione che moltiplica i contatti e le presenze internazionali, con una conferenza dei direttori di festival di cinema spirituale e una tavola rotonda che mette in rete il Trentino e la Catalogna. Informazioni e programmareligion.today@gmail.com, 3389945014.

Nel nome dell'umanità

22834498 10157580460221959 1785064189 nIpsia del Trentino con Fondazione Fontana e la casa editrice Il Margine invitano Venerdì 3 novembre alle ore 18.00 in Piazza Dante 16 a Trento, presso la sala Rosa del palazzo della Regione, all'incontro con Riccardo Petrella che presenterà il suo libro "Nel nome dell'umanità" per un patto sociale mondiale tra tutti gli abitanti della Terra. Il filo rosso del nuovo libro di Riccardo Petrella, una delle voci più autorevoli a livello internazionale sui beni comuni e in particolare sul diritto all'acqua, è questo: l’umanità ha bisogno di un nuovo patto sociale mondiale, fondato sulla fine della globalizzazione guerriera, sulla cessazione di una economia predatrice della vita sulla Terra, sullo sradicamento delle cause strutturali dell'ineguaglianza e dell’impoverimento dei più. Come? Il libro è ricco di fatti, di analisi, e di proposte di soluzioni realizzabili. L’autore chiama l’umanità a liberarsi dalla paura e dal pragmatismo cinico, a essere audace. Utopica, cioè costruttrice. Petrella, 8 lauree honoris causa e fondatore del Gruppo di Lisbona  assieme a Roberto Savio del World Social Forum e fondatore di Internet Press Service, dialogheranno su un patto sociale per rendere illegale la povertà. Modera Daniela Sicurelli dell'Università di Trento. L’incontro si inserisce all’interno del progetto Partnership e Comunità della World Social Agenda con il sostegno di Provincia Autonoma di Trento e Comune di TrentoInformazioni: 0461 277254, ipsia.trento@gmail.com.

Radio memoriæ - Volti di pace

radio mUn’occasione per approfondire la conoscenza di donne e uomini che si sono impegnati per la pace, ma anche un percorso formativo stimolante rivolto ai giovani. Radio memoriæ - Volti di pace è un progetto rivolto ad un gruppo di 25 giovani che saranno accompagnati da esperti e giornalisti nella scoperta delle storie e del vissuto di uomini e donne che si sono battuti per i diritti, la pace e la giustizia. Grazie a un percorso formativo strutturato ad hoc i partecipanti realizzeranno una trasmissione radiofonica e materiale grafico per veicolare un potente messaggio di pace e impegno. Il progetto mira a fornire un’esperienza di formazione e di crescita personale che sia piacevole e stimolante. Si darà spazio alla storia intesa come approfondimento di contenuti e come metodo di ricerca, per poi passare alla di scrittura di testi, storytellling, realizzazione di immagini e prodotti grafici e al contempo ai diversi linguaggi giornalistici con particolare attenzione a quello destinato al graphic journalism e alla radio. L’iniziativa partirà a dicembre con una formazione residenziale, ricca di incontri formativi con giornalisti, artisti, autori e tecnici. In seguito i partecipanti, con il supporto di tutor ed esperti, svilupperanno un lavoro di raccolta di informazioni, dati e suggestioni per realizzare i prodotti grafici e i contenuti delle puntate radiofoniche. La messa in onda e la presentazione pubblica dei risultati progettuali avverrà il 25 aprile 2018; una data significativa per celebrare la libertà e la resistenza alla guerra. Radio memoriæ - Volti di pace non vuole essere solo un percorso formativo, ma un laboratorio per stimolare il pensiero critico dei giovani e la loro consapevolezza di fronte a tematiche complesse e profondamente attuali.  Gli interessati potranno candidarsi entro il 10 novembre compilando il seguente modulo d’iscrizione. Il progetto è realizzato con il contributo della Fondazione Caritro, l’Ufficio Politiche Giovanili della Provincia autonoma di Trento, il Comune di Trento, Non Profit Network- CSV Trentino, ACLI Trentine, Associazione 46° Parallelo, Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani, Unione Scienziati per il Disarmo (USPID) e i partner tecnici Studio d’Arte Andromeda, Radio TrentinoInBlu e SanbaRadio. Informazioni: radiomemoriae@gmail.com, 0461213176.

Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza migliore. Utilizzando questo sito accetti all'utilizzo dei cookies da parte nostra.