LILT cerca nuovi Volontari in tutto il Trentino

La LILT Trento cerca nuovi Volontari in tutto il Trentino, persone che lasciano una traccia concreta nella comunità e organizzza un corso di formazione il 9 e 16 febbraio 2019. Solo grazie all’aiuto dei suoi volontari, LILT Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori onlus riesce a creare quella rete di solidarietà ed aiuto concreto che, già da molti anni, è attiva su tutto il territorio trentino in aiuto ai pazienti oncologici, alle loro famiglie, ma anche per la tutela della salute di tutta la comunità. Il volontario è per LILT la risorsa fondamentale che, condividendo gli obiettivi dell’Associazione, può meglio trasmetterne i valori e divulgare i servizi utili. Ma per continuare a crescere, LILT ha bisogno dell’aiuto di più persone, che vogliano gratuitamente mettersi al servizio degli altri. In particolare LILT cerca chi possa dedicarsi ai seguenti servizi: negli Ospedali di Trento e di Rovereto, al Centro di Protonterapia di Trento a fianco del paziente (adulto e bambino) e della sua famiglia offrendo ascolto, compagnia e piccoli gesti di aiuto concreto per il Servizio Accompagnamento in auto a Trento accompagnare chi deve recarsi alle terapie in Ospedale o in Protonterapia, partendo dalla Casa accoglienza o dagli Appartamenti LILT a Trento, significa risolvere una piccola ma importante difficoltà quotidiana che gli ospiti possono avere nelle Delegazioni LILT a Rovereto, Cles, Tione, Cavalese, Cavedine, Borgo, Pergine, Mezzano, Arco in aiuto alla segreteria e per l’accoglienza (personale o telefonica) di chi si rivolge a LILT; aiuto nell’organizzazione dei servizi e degli eventi nel gruppo “Donna come Prima” – Ospedale di Trento  le donne operate al seno che hanno già superato l’esperienza oncologica offrono ascolto, aiuto amichevole e solidale ed una testimonianza concreta alle pazienti. Una speciale ricerca per volontari nel gruppo “Agenti Addestratori 00sigarette”:  per l’attività di educazione alla salute nelle scuole elementari, con interventi basati sul gioco e sull’interazione con i ragazzi. Le caratteristiche utili per questo volontariato sono la motivazione per l’obiettivo del progetto, l’essere portati per le attività di animazione e per la gestione di gruppi di bambini. Non è necessario avere esperienza, si dovranno seguire alcuni incontri formativi.Per diventare volontario LILT è obbligatoriamente richiesta un’età superiore ai 18 anni e la frequenza di un corso di formazione. Informazioni: LILT, C.so 3 Novembre 134 Trento,  0461.922733, info@lilttrento.it.

Capodanno capovolto

Capodanno capovolto Dai all’ultimo un nuovo volto! I servizi di Caritas diocesana Trento e Pastorale Giovanile organizzano l'ottava edizione a Trento di “Capodanno Capovolto”: Capodanno di festa da condividere con persone che altrimenti sarebbero sole, emarginate, o semplicemente senza festa. Saremo accolti in diverse realtà: in alcune ci saranno dei servizi da svolgere, ma soprattutto, ognuno di noi sarà chiamato a trascorrere alcune ore in compagnia di persone che gradiscono la nostra presenza, in un momento particolare dell’anno. Come funziona: 14:00­: Ritrovo presso il Seminario di Trento, Corso 3 Novembre, 46 – Trento, conoscenza, confronto, organizzazione; partenza per le strutture; Cena (insieme o nelle strutture); Feste nelle diverse realtà; 00:30 chiusura della serata e ritorno in Seminario; 00:45 ritrovo in Seminario con tutti i volontari per confrontarsi e restituire l’esperienza; Ore 02:00 liberi di andare a dormire o a festeggiare altrove. Rivolta ai giovani dai 18 ai 35 anni che vogliono mettersi a servizio e divertirsi insieme. Per partecipare è necessaria l’iscrizione entro e non oltre il 18 dicembre 2018. Per iscriversi vai al sito www.diocesitn.it/caritas oppure compila il form cliccando qui. N.B.: Per partecipare all'iniziativa non sono richieste particolari capacità o esperienze, che tu sappia cantare, suonare, ballare, intrattenere o chissà cos'altro, anche se pensi di non saper far nulla, imparerai come possano bastare poche ore del proprio tempo e la disponibilità ad ascoltare, fare due chiacchiere o giocare a tombola per stare semplicemente bene insieme. Per informazioni manda una mail a: a.scoz@diocesitn.it oppure a g.dossi@diocesitn.it.



CORSO VOLONTARI DELL’ASCOLTO 2019

E’ in partenza a Trento presso l’Associazione A.M.A. il CORSO VOLONTARI DELL’ASCOLTO 2019: “IMPARARE AD ASCOLTARE SI PUO’” che durerà da sabato 2 a giovedì 28 marzo 2019, per un totale di 14 ore di formazione. Il corso mira a formare un gruppo di volontari che siano in grado di accogliere racconti di solitudine, malattia, depressione, lutto o difficoltà relazionali. Questi vissuti possono essere talmente dolorosi da portare talvolta a pensieri di morte e incapacità di vedere prospettive di futuro.  I volontari dell’ascolto potranno: rispondere alle telefonate della linea telefonica del progetto “Invito alla Vita”, attiva tutti i giorni dalle 7 del mattino all’1 di notte al 800 061650; ricevere una costante supervisione e formazione durante il loro servizio di volontariato. La linea telefonica di Invito alla vita è attiva dal 2009 e si pone come obiettivo dare sollievo alla sofferenza nel qui ed ora ed eventualmente orientare ai servizi presenti sul territorio.  I volontari della linea si sforzano di introdursi nel problema così come è vissuto dall’altro, di ascoltare l’altro senza valutare la persona sulla base di come “si dovrebbe comportare” rispetto al proprio sistema di valori morali, ovvero senza giudicare o cercare di modificare le convinzioni dell’altro. La partecipazione è gratuita. A chi ha frequentato almeno 10 ore verrà consegnato un attestato di frequenza.  All’iscrizione seguirà un colloquio motivazionale con una psicologa, per capire insieme il tipo di impegno richiesto e la corrispondenza di questo con le possibilità e i desideri dell’aspirante volontario. Per informazioni ed iscrizioni: ama.bettella@gmail.com, 0461-239640.

Dov'è buio brillano le stelle

Quest'estate dal 5 all'11 agosto si terrà il Campo Estivo "Dov'è buio brillano le stelle". Questo evento è organizzato da Libera Trentino, Astalli Trento, Villa Sant'Ignazio e l'associazione Ali Aperte, indirizzato a ragazzi e ragazze dai 18 ai 25 anni. Tema del campo Dietro storie di migrazione spesso dolorosissime ci sono persone, culture, esperienze, vissuti. E' una realtà che possiamo percepire distante: in questa settimana cercheremo di scoprirla attraverso vari punti di vista. Dietro la complessità di un fenomeno come quello delle migrazioni la criminalità trova opportunità di arricchimento sulla pelle delle persone: è un legame complesso, che tende spesso ad essere distorto e abusato, con effetti spesso pericolosissimi. Da qui la necessità di approfondire e fare nostri tutti questi temi. Il campo estivo avrà quindi come obiettivo quello di mettere insieme associazioni, nomi e numeri contro le mafie accompagnando, servendo e difendendo i richiedenti asilo, i rifugiati e tutte le potenziali vittime della criminalità organizzata. Nel pieno spirito della proposta di E!State Liberi!, il campo sarà un’occasione di formazione: teorica, con seminari, incontri con ospiti, testimonianze e racconti di storie di vita; pratica, attraverso la visita alle strutture del Centro Astalli Trento e la possibilità di “lavorare” fianco a fianco agli ospiti accolti. Numero di partecipanti Massimo 20. Periodo Da lunedì 5 a domenica 11 agosto 2019. Luogo Villa Sant’Ignazio, Via delle Laste 22, 38121 Trento (TN). Quota 170 € a persona, comprendenti posto letto in stanza tripla con colazione, pranzo, cena. Modalità di iscrizione Le iscrizioni andranno presentate entro il 20 luglio all’indirizzo mail campoliberastalli@gmail.com, al quale potranno anche essere poste domande relativamente alla struttura del campo e al pagamento.

Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza migliore. Utilizzando questo sito accetti all'utilizzo dei cookies da parte nostra.