Venerdì 14 settembre 2018

Venerdì ore 17.30, Trento, via Manci, Palazzo Trentini, Sala “Aurora”

La vita e le gesta di Giorgio Castriota Scanderbeg, eroe nazionale Albanese

Quale atto di omaggio e commemorazione dell’eroe albanese ed europeo Giorgio Castriota Scanderbeg nel 550° anniversario della morte, l’Associazione Culturale delle Donne Albanesi in Trentino “TEUTA” inaugura l’esposizione di 37 libri antichi di proprietà della Sig.a Patricia Nugee, custoditi a Londra e pubblicati in diverse lingue. Portano i saluti: Leonora Zefi, Presidente dell’Associazione Teuta; Presidente del Consiglio della Provincia Autonoma di Trento; Anila Bitri, Ambasciatore della Repubblica d’Albania in Italia; Muhamed Rakipi, Console Generale di Macedonia a Venezia; Fatmire Mulhaxha-Kollçaku, Deputata nel Parlamento del Kosovo. Brevi interventi sulla vita di Giorgio Castriota: Loris Castriota, discendente di Giorgio Castriota Scanderbeg; Patricia Nugee presenta la propria collezione di libri antichi. Segue una breve visita guidata all’esposizione. La mostra rimane aperta anche sabato 15 settembre dalle 9:00 alle 18:00. Informazioni: acdait@yahoo.it.

Venerdì ore 20.30, Trento, Seminario Maggiore di Trento

Incontro con padre Ibrahim Faltas

Nell’ambito del progetto “Nuovi Mosaicisti per Betlemme” incontro con padre Ibrahim Faltas. Padre Ibrahim è direttore delle scuole francescane di Gerusalemme e responsabile per la Custodia di Terra Santa dei rapporti con Israele e palestinesi. E’ il fondatore del progetto “Educare alla pace” attraverso il dialogo tra israeliani e palestinesi. Nell’anno 2002, è stato protagonista dell’esperienza unica e dolorosa dell’assedio della chiesa della Natività, a Betlemme. Per trentanove giorni, Padre Ibrahim Faltas, ha svolto un ruolo chiave nella trattativa fra i palestinesi bloccati all’interno della chiesa e l’esercito israeliano. Solo il dialogo e la comunicazione hanno condotto ad una soluzione pacifica. Dopo questa esperienza ha lavorato incessantemente per promuovere progetti in ambito educativo per educare alla pace, inseriti nel vissuto di ogni persona, nell’ambiente scolastico, nell’ambito del lavoro, nel cuore della società. Seguendo l’insegnamento di San Francesco d’Assisi promuove progetti di scambio culturale unendo armoniosamente i ragazzi israeliani e palestinesi a confronto con culture diverse, mettendo a fondamento i vitali principi di libertà, di tolleranza, uguaglianza e giustizia. Informazioni: missiotn@pcn.net.

Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza migliore. Utilizzando questo sito accetti all'utilizzo dei cookies da parte nostra.