Venerdì 16 novembre 2018

Venerdì ore 20.00, Trento, Lung Adige San Nicolò 4, Centro Sociale Bruno

Cinemafutura

Spazio Cinemafutura del Centro sociale Bruno è un piccolo cinema che ogni propone rassegne tematiche con film classici, indipendenti, sconosciuti, dimenticati: per vecchi cinefili, per giovani appassionati, per tutti coloro che ancora credono nell'insostituibile magia del “Grande Schermo” e del buio in sala. Per il secondo anno presenta un programma dedicato alle più interessanti produzioni contemporanee: film di successo da rivedere, film poco di distribuiti o mai usciti a Trento, film di autori affermati, film di registi emergenti, tutti proiettati in lingua originale (con sottotitoli in italiano). In questa occasione "Diamante nero" di Celine Sciamma. Ingresso libero. Informazioni e programma: 3394268135, cinemafutura@gmail.com.

Venerdì ore 21.00, Trento, via Santa Croce 67, Teatro Cuminetti

Il canto di Penelope

Spettacolo tratto da The Penelopiad la nuova produzione teatrale di Multiversoteatro, tratto da The Penelopiad di Margaret Atwood. Lo spettacolo prosegue il percorso artistico di Multiversoteatro sui temi legati al ruolo delle donne e agli stereotipi che le riguardano nella società contemporanea e nella storia. Segue “Una stanza tutta per sé” - tratto dall’opera di Virginia Woolf - tutt’ora in corso di replica, anche all’interno delle iniziative in occasione della giornata contro la violenza sulla donna. Il giorno 8 novembre alle 18.30 si terrà anche un incontro pubblico presso l’Area archeologica Palazzo Lodron - organizzato in collaborazione con Il Centro di Clinica Psicoanalitica Jonas di Trento - sul tema degli stereotipi di genere, ispirato dalla figura di Penelope. Dopo la prima del 16 novembre lo spettacolo sarà proposto sul territorio provinciale e proseguirà nel 2019, anche fuori provincia e si ripeteranno gli incontri pubblici organizzati con Jonas. Ingresso gratuito. Informazioni: organizzazione@multiversoteatro.org

Venerdì ore 21.00, Trento, Piazza Duomo, Museo Diocesano

Proiezione di "Revenir" di David Fedele e Kumut Imesh

Il Museo Diocesano invita alla proeizione di  "Revenir" di David Fedele e Kumut Imesh. Sarà presente il regista David Fedele, che sta compiendo in questi giorni il suo tour in Europa di promozione del documentario, uscito a febbraio di quest’anno. In parte viaggio, in parte memoria, in parte indagine giornalistica, Revenir segue Kumut Imesh, un rifugiato della Costa d'Avorio che ora vive in Francia, mentre fa ritorno nel continente africano, ripercorrendo lo stesso viaggio che egli fece quando fu costretto a scappare dalla guerra civile nel suo paese, questa volta con la telecamera tra le mani. Viaggiando da solo, Kumut documenterà il proprio cammino, sia come protagonista principale nella scena, sia quale operatore dietro la telecamera, mostrandoci la ricerca umana della libertà e della dignità, lungo una delle rotte migratorie più pericolose del mondo. Revenir è un viaggio coraggioso, un esperimento cinematografico controverso e una collaborazione unica tra un regista e un rifugiato. La serata si svolge all’interno del progetto “Diritti al Cinema”, proposto e curato dall’Associazione 46° Parallelo in collaborazione con il Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli. Informazioni: 0461234419, info@museodiocesanotridentino.it.

Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza migliore. Utilizzando questo sito accetti all'utilizzo dei cookies da parte nostra.