Sabato 1 dicembre 2018

Sabato ore 8.00, corso 3 novembre 46, Seminario Maggiore, sede dell'associazione TEUTA

L’esercizio di diritto nasce dalla conoscenza

"L’esercizio di diritto nasce dalla conoscenza”, un nuovo progetto dell’Associazione TEUTA a favore dell’integrazione sociale e di lavoro delle donne immigrate. Si svolgerà il 1 dicembre dalle 8:00 alle 18:00, con pranzo; rivolte donne maggiorenni di diversa etnia, provenienza ed età, che esprimono interesse per gli argomenti trattati nel progetto. Tante attività in una giornata di sensibilizzazione sui diritti delle donne in Italia e sull’importanza della conoscenza delle leggi e normative in ottica di parità di genere. Altre attività sulla conoscenza di varie culture nello svolgimento dei lavori nell’ambito di igiene ambientale, personale e vestiario, non solo nella vita privata ma in particolare nel lavoro da dipendenti di cooperative di pulizia oppure nell’assistenza alla persona. A conclusione della giornata si consegnerà il certificato di partecipazione e un manuale sugli argomenti trattati. Il progetto è stato finanziato dall'Assessorato di Pari Opportunità e si svolge in collaborazione con la cooperativa Le coste. Per informazioni ed iscrizioni fino al 30 novembre: 3284760124, acdait@yahoo.it.

Sabato ore 9.00 - 17.00, Rovereto, chiesa San Marco, sala San Giuseppe

In fuga dalla Siria

L'associazione Quilombo Trentino in collaborazione con la Fondazione Franco Demarchi e diverse associazioni è lieta di invitarvi alla mostra interattiva "In fuga dalla Siria". Se fossi costretto a lasciare il tuo Paese, cosa faresti? Su questa domanda si basa questo percorso esperienziale: mettersi nei panni dell'altro è la chiave per comprendere quello che sta succedendo nel mondo e che, inevitabilmente, ci coinvolge anche nel nostro quotidiano.  Ingresso gratuito, si accede all'inizio di ogni ora, ultima entrata ore 16:00. Per informazioni e prenotazioni: quilombo.trentino@gmail.com.

Sabato ore 9.00 alle 12.00 e dalle 15 alle 18.00, Contà - Cunevo, sala del Municipio 

“Le giornate di Cunevo”.

La cooperativa GSH invita ad una giornata di formazione sul tema “Sensorialità e implicazioni comportamentali nella neurodiversità”. Tale scelta argomentativa deriva dall’esigenza di coloro che operano nell’ambito della disabilità, quali specialisti, educatori e delle famiglie stesse, di riconoscere la natura e le implicazioni di determinati comportamenti disfunzionali connessi ad una lettura alterata degli stimoli sensoriali, riscontrabili nella disabilità in genere e, con una certa frequenza, nelle patologie genetiche. Il seminario, la cui docente è la dott.ssa Ilaria Cosimetti – Psicologa psicoterapeuta - in seguito ad un primo breve excursus inerente i processi senso-percettivi di base nello sviluppo fisiologico del bambino, fornirà un approfondimento rispetto alle possibili compromissioni di tali processi nella neurodiversità e proporrà strategie di intervento educative mirate al recupero delle basi sensoriali in favore della riduzione di problematiche comportamentali correlate alle possibili dispercezioni sensoriali evidenziate nei casi clinici proposti. La formazione è rivolta ad educatori, specialisti, familiari e a tutti coloro che possono essere interessati all’acquisizione di strumenti pratici e di competenze di intervento specifiche. Nella stessa giornata, tra lo spazio formativo mattutino e quello pomeridiano, alle ore 13.30, è prevista l’inaugurazione di SensoryLab, il laboratorio sensoriale di GSH con sede a Contà di Cunevo, un setting di intervento educativo strutturato in cinque spazi sensoriali che mira al recupero delle basi sensoriali in favore della riduzione dei comportamenti disfunzionali connessi, attraverso la graduale sperimentazione degli stimoli ambientali, accompagnata da forme di apprendimento mediato. Le giornate di Cunevo sono realizzate grazie anche al patrocinio del Comune di Contà e contributo della Cassa Rurale Val di Non. Per maggiori informazioni e iscrizioni entro il 30 novembre: 0463/424634, info@gsh.it.

Sabato ore 10.00-19.00, Trento, Piazza Duomo

Trento abbraccia i suoi Vigili del Fuoco Volontari

Tradizionale sfilata dei 13 Corpi di Trento l’incontro con i Vigili del Fuoco Volontari, quei ragazzi che sanno mobilitarsi, prendersi cura dei territori e aiutare con generosità. Informazioni: 0461/492310.

Sabato ore 14.00, Trento, via Papiria 35, AREA teatro

Seminario Con-Tatto: gli strumenti della danzamovimentoterapia

A.I.M.C. Sezione Trento organizza un seminario Con-Tatto. Gli strumenti della danzamovimentoterapia e della danza creativa in funzione di attività educative, didattiche, artistiche, creative, riabilitative, terapeutiche, integrative. Comprendere l’Oggetto simbolico: introduzione, guida e rielaborazione. WORKSHOP esperienziale teorico-pratico ispirato a Modello Laban - Metodo Fux. PAROLE IN MOVIMENTO:IL CORPO NELLA FIABA: Movimento, Creatività, Arte,  nell’ottica di una relazione empatica e di ascolto di sé e dell’altro,  per conoscersi, conoscere, raccontarsi, raccontare  attraverso una educazione all’ascolto e alla comunicazione non-verbale per fornire nuove competenze e nuove capacità professionali a chi si relaziona con l’infanzia e la pre-adolescenza (non sono richieste competenze nella danza). Rivolto a insegnanti, maestre/i, insegnanti di danza-musica-teatro, educatori, logopedisti, istruttori sportivi, psicomotricisti, fisioterapisti, genitori. Attestato di partecipazione APID - A.I.M.C. Condotto da Sonia Migliorati: DANZAMOVIMENTOTERAPEUTA. Informazioni ed iscrizioni: aimctrento@yhaoo.commiglioratisonia@gmail.com, 3391216708.

Sabato ore 15.00, Trento, via al Bosco della città 10, Bosco della Città, CRAS LIPU

Un Natale per la Natura

Giornata dedicata al consueto evento natalizio della LIPU quest’anno si terrà presso la nostra sede, al centro recupero avifauna selvatica di Trento in con le confezioni natalizie della LIPU (che potrete avere con una donazione minima di 12€) contenenti: Lenticchie piccole di montagna gr.250, Pasta di semola di grano duro biologico trafilata al bronzo tipo “penne” gr.500, 1 bottiglia di Nero D’avola/Syrah. Inoltre per augurarvi buone feste, vedremo dei filmati con alcuni animali curati al centro di recupero, risponderemo alle vostre curiosità sull’avifauna selvatica e concluderemo il pomeriggio con una castagnata sociale. Le confezioni di Natale saranno disponibili anche domenica 2° dicembre dalle 10:00 alle 17:00 presso il centro di recupero e su prenotazione via telefono o email. La partecipazione è gratuita, ma è necessario confermare la propria presenza entro giovedì 29 novembre al numero 0461 931481 oppure via email trento@lipu.it.

Sabato ore 15.00, Levico, via Sluca de Matteoni 8, sala dell' associazione Levico in Famiglia

COMPAGNI DI VIAGGIO - Spazio di confronto per mamme e papà

Un’occasione di incontro tra genitori, di confronto e di condivisione tra mamme e papà sul momento e sul cambiamento che stanno vivendo organizzato dal Gruppo Famiglie Valsugana. Verranno utilizzati anche momenti informativi, di lettura, di messa in gioco attraverso diverse esercitazioni pratiche (formazione esperienziale) a seconda anche dell’interesse del gruppo. Attraverso il coinvolgimento attivo dei partecipanti si vuole riflettere su genitorialità, ruoli, stereotipi, modelli valoriali, momenti di criticità che accompagnano la quotidianità di essere genitore oggi. Per poter riflettere sulla possibilità che, a determinate condizioni, di consapevolezza e di impegno, il benessere familiare possa costituire un obiettivo comune, per tutte le famiglie, oltre le differenze. CONDUCONO: Corinne Copat Psicologa clinica e psicoterapeuta, Valentina Berghi Pedagogista e counsellor sistemico relazionale, Matteo Calliari Educatore, formatore e counsellor ad indirizzo sistemico relazionale. ISCRIZIONI: L'incontro è destinato a genitori "in attesa", neo-genitori, in coppia o anche singolarmente. Per un massimo di 12 coppie. Durante l’evento è previsto un servizio di baby-sitting per i figli delle coppie. LE ISCRIZIONI SONO DA EFFETTUARSI ENTRO VENERDì 30 NOVEMBRE telefonicamente al 3713915096 o via mail a levicoinfamiglia@gmail.com.

Sabato ore 20.00, Trento, Romagnano, Oratorio

Cena etiope

L'associazione Il Fiore di GoJJam ed il Team delle Abili Talpe organizzano una Cena etiope a sostegno dell'avviamento di una start-up agricola che vedrà la partecipazione ed il coinvolgimento di ragazzi e adolescenti  diversamente abili, ma mervigliosamente efficaci. Un piccolo progetto con il sogno di creare opportunità di lavoro producendo ortaggi, erbe aromatiche, allevando galline ovaiole, tutto in un ambiente eco-compatibile e sostenibile. Il ricavato della cena andrà a sostenere il progetto. Contributo Euro 20 (12 bambini). Informazioni e prenotazioni: 3291684792, gojjam.etiopia@gmail.com.

Sabato ore 20.30, Trento, via S. Bernardino 8, Teatro S. Marco

Guerra di parole - Parole di guerra

All'interno del PROGETTO PER LA PACE SCHWAZ – TRENTO 2018-08-27/Friedensprojekt Schwaz – Trient 2018-08-27. Costruire ponti senza confini / Grenzenlos Bruecken bauen verrà presentato il racconto teatrale "Guerra di parole - Parole di guerra" promosso dalla Circoscrizione Argentario e il Comune di Schwaz in collaborazione con la Fondazione Museo Storico, Argento vivo e Amici di Schwaz. Testi e regia di Gianni Gentilini, Chris Khhler e Michaela Schalk. Il racconto parlerà di inganno e verità: retorica, poesia e prosa, un confronto. La prima vittima della guerra è la verità. Ma la verità si riconosce incisa dolorosamente nella carne e nell’anima di chi l’ha vissuta: la guerra è comunque una sconfitta. Da sempre la retorica è l’arte della persuasione ed è evidente la necessità di convincere quando si tratta di mandare la gente a morire, ma anche la poesia e addirittura la lirica sono state da sempre utilizzate ai fini della guerra. Canti eroici e camerateschi, canti di marcia e propaganda, inni nazionali sono fin da tempi remoti utile strumento per plasmare le coscienze.  Le roboanti parole dei manifesti, la retorica mesta dell’imperatore d’Austria o quella più trionfalistica del re d’Italia, i ritmi scintillanti delle liriche di guerra e delle poesie eroiche, la forza delle parole d’ordine, tutto ciò si svela per quel che è realmente nello stesso istante in cui lo si confronta con la quotidianità della prosa sommessa di chi la guerra l’ha vissuta e subita. Parole affidate a diari personali e nascosti, a mesti canti popolari, a scritture talora linguisticamente sgangherate, timidamente sussurrate col lapis ai propri cari sulla carta dei notes o delle missive. Si è scelto qui di dar voce ad alcuni passi ritenuti più significativi, privilegiando l’esperienza di quei tirolesi e di quei trentini che al termine del conflitto si ritrovarono in una patria diversa da quella per la quale avevano combattuto, con un confine che li divideva da coloro al cui fianco avevano sofferto e con i quali, come con gli ormai ex nemici, avevano vissuto quella terribile esperienza alla fine della quale molti avrebbero potuto o voluto dire che la guerra è sempre una sconfitta. Si alterneranno sul palco le letture di brani presentati in sequenza secondo l’ordine: retorica propagandistica – poesia – prosa. L’ordine di lettura sarà più o meno rispettoso dell’ordine cronologico degli eventi. Si prospetta anche l’eventuale presenza di una sintesi della lettura in corso, tradotta nell’una o nell’altra lingua e proiettata sull’immagine dello schermo di fondo. La durata prevista e di circa un’ora o un’ora e mezza o poco più. Ingresso libero fino ad esaurimento posti: Informazioni: 3384157742.

Sabato ore 20.30, Trento, Ravina, Teatro Demattè

Concerto per un diritto

Il Circolo Allergia e l'associazioni Missioni Francescane onlus invitano ad una serata di presentazione dell'iniziativa "Un isegante per tutti - rifugi e rifugisti nel cuore" con un breve report sulle scuole e un ringraziamento a tutti quelli che hanno condiviso il percorso. Saranno prersenti la Scuola primaria De Gasperi di Trento, Lilia Slomp Ferrari del Cenacolo trentino dialettale e Carlo martinelli giornalista. Canterà il Coro Altreterre. La cittadinanza è cordialmente invitata. Ingresso libero e gratuito, seguirà rinfresco con specialità della montagna trentina e dei profughi malgasci. Informazioni: 0461932828, circoloallergia@libero.it.

Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza migliore. Utilizzando questo sito accetti all'utilizzo dei cookies da parte nostra.