Mercoledì 20 febbraio 2019

Mercoledì ore 17.30, Trento, Via Torre d'Augusto, Bookique

È possibile cambiare la scuola pubblica?

A Trento si parlerà di scuola, di pedagogia, e di piccole grandi rivoluzioni portate avanti con passione da chi si interroga ogni giorno sull’educazione e sul fare scuola. Ospite del terzo appuntamento di Passioni Pedagogiche sarà Olga Mautone, maestra e formatrice presso la scuola primaria di Madonna Assunta di Bagnoli, un’eccellenza nel panorama delle scuole pubbliche italiane.  Passioni Pedagogiche è un ciclo di conversazioni sulle idee pedagogiche di ieri e di oggi, con educatori che raccontano la propria esperienza e il proprio legame coi maestri del passato. Il ciclo è quindi pensato per aprire e approfondire il dibattito su un tema che tocca l'intera comunità. In questo terzo appuntamento vedremo, grazie alla preziosa testimonianza di Olga Mautone, come anche all’interno della scuola statale sia possibile proporre una modalità di insegnamento non tradizionale fondata sulla pedagogia naturale di Célestin Freinet e Paul Le Bohec, sulla cooperazione educativa e su una rivalutazione del ruolo del corpo nel percorso di crescita del bambino. L’incontro sarà arricchito dalla visione di alcuni estratti dal documentario “Tempo pieno”, dedicato al lavoro delle maestre della scuola Madonna Assunta di Bagnoli. Evento organizzato da Controra, dalla redazione della rivista di cultura e intervento sociale Gli Asini, in collaborazione con l'Associazione Libera-Mente Genitori Montessori Trento e Il Gioco degli Specchi. Segnaliamo che l'incontro vale come aggiornamento per insegnanti. Per favorire la partecipazione di genitori e famiglie abbiamo organizzato uno spazio gioco per i bambini (dai due anni in su), con la presenza di una o più babysitter, su prenotazione scrivendo a questo indirizzo mail: passionipedagogiche@gmail.com. Informazioni: 3478860679

Mercoledì ore 20.30, Grumes (Altavalle), sala consigliare

PAST. Progetto partecipato di archeologia e storia del territorio

Serata di presentazione del progetto "PAST. Progetto partecipato di archeologia e storia del territorio"Il progetto PAST, promosso dalla Rete di Riserve Alta Val di Cembra-Avisio, nasce con l’obiettivo di ricostruire l’evoluzione del paesaggio storico e culturale del nostro territorio, frutto dell’interazione secolare tra attività umane e dinamiche naturali. Lo studio desidera coinvolgere più possibile le comunità, dagli anziani con la loro preziosa memoria storica fino ai più giovani, le scuole, le associazioni... La partecipazione di tutti è più che benvenuta! Alla serata saranno presenti i due ricercatori incaricati di seguire il progetto: Thomas Conci e Matteo Rapanà, che ci illustreranno le modalità di ricerca previste e ci spiegheranno in che modo ognuno di noi può dare un contributo preziosissimo. Informazioni: reteriservecembra@gmail.com.

Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza migliore. Utilizzando questo sito accetti all'utilizzo dei cookies da parte nostra.