Sabato 30 marzo 2019

Sabato ore 14.00-19.00, Trento, all'angolo di via Manci e via Oss Mazzurana

PROGETTO ORCHIDEA 2019

Delicata e sorprendente come l'orchidea, lo e' anche la vita di un bambino. Il Comitato Unicef Trento ogni giorno lavora assieme a famiglie, istituzioni, per la tutela dei diritti dei bambini. Anche quest'anno, ritorna a fine marzo la Giornata dell'orchidea Unicef fiore che troverai alla bancarella del Comitato Unicef Trento. Informazioni: 0461 986793, comitato.trento@unicef.it.

Sabato ore 15.00, Trento, piazza Cesare Battisti 

Il Trentino che R-esiste il 30 del 3 alle 3

Per dire SI all’accoglienza, cooperazione internazionale, parità di genere, salvaguardia dell’ambiente e diritti civili e NO a odio, divisione, discriminazione, razzismo.  Musica, poesia, satira, parola, colore e canto saranno gli ingredienti di questo momento che vorremmo potesse essere "di tutti" con una manifestazione, pacifica e apolitica. Durante questo evento Piazza Cesare Battisti sarà unita a tutte le manifestazioni che, in contemporanea, ci saranno in altre piazze italiane a sostegno dei diritti civili e contro la presenza di ospiti e interventi omofobi al Congresso Mondiale delle Famiglie di Verona. L’evento del 30 marzo a Trento fa eco alla manifestazione “L’Italia che R-esiste”, che lo scorso 2 febbraio ha visto più di un migliaio di persone trovarsi in via Belenzani - in contemporanea con altre cento città italiane. Informazioni: trento2febbraio@gmail.com.

Sabato ore 15.30, Trento, via San Marco, giardini San Marco

Festa ArtBus

Si respira aria di primavera, giochi all’aperto, tanti sorrisi in amicizia nel verde e soprattutto mani sporche di colore con i laboratori ArtBus dedicati ai più piccoli! Informazioni: 3477945754, berlanda.martina@gmail.com.

Sabato ore 20.00, Trento, Vicolo S. Marco 1, Centro per la cooperazione internazionale

Progetto C.R.E.TA., Costruzione paRtecipata di sociEtà egualiTArie

Genevieve Vaughan, autrice tra gli altri del saggio Per-donare – una critica femminista dello scambio, sarà a Trento per presentare l'economia materna del dono, un approccio sistemicamente alternativo al sistema di mercato oggi egemone nella società e nella cultura. Alla serata seguirà il giorno successivo un laboratorio di tutta la giornata, ad iscrizione e numero chiuso, dedicato all'approfondimento del tema del dono e della cura, condotto da Daniela Degan, ricercatrice e attivista per un radicale cambio di paradigma economico, sociale e culturale. Con questo appuntamento entra nel vivo il progetto C.R.E.TA., Costruzione paRtecipata di sociEtà egualiTArie, finanziato dalla Provincia autonoma di Trento nell'ambito del bando per le pari opportunità anno 2019, con il contributo del Comune di Levico Terme e promosso dalle associazioni trentine Tempio della Grande Madre di Roncegno Terme, Lune sui Laghi di Levico Terme, Tenda Rossa di Trento e Slowcinema di Borgo Valsugana. Il progetto propone un’esplorazione delle società egualitarie tra passato e presente, per mutuarne buone pratiche verso un differente approccio alla vita e per costruire una società dove maschile e femminile escano dai ruoli stereotipati e stagnanti in cui sono relegati, ma possano compenetrarsi trovando creativamente nuove modalità espressive, nella quotidianità e nelle relazioni. Il progetto proseguirà poi con un gruppo ristretto (sarà possibile iscriversi a questa fase durante le conferenze ed i seminari) per riflettere su come declinare gli spunti offerti da questo ricco ciclo di incontri nella vita quotidiana attraverso un percorso di confronto che si articolerà in cinque appuntamenti tra giugno e luglio: l'intento è quello di costruire strumenti di relazione differenti, da praticare nella propria quotidianità, e di avviare una riflessione critica su tale concreta possibilità. Questo sarà il cuore della ricerca-azione, terzo momento del progetto, che raccoglierà gli esiti delle applicazioni delle idee emerse e ne valuterà i risultati. A dicembre 2019, a conclusione del progetto, la cittadinanza sarà invitata ad un incontro conclusivo per la diffusione dei risultati e per rendere testimonianza di ciò che verrà vissuto in tale pratica sperimentale. Il progetto si concluderà con uno spettacolo, sintesi del messaggio insito nel progetto stesso. Informazioni e programma completo: progettocreta.tn@gmail.com, 340 8820444.


Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza migliore. Utilizzando questo sito accetti all'utilizzo dei cookies da parte nostra.