Sabato 31 agosto 2019

Sabato ore 15.00, Pieve Tesino, Giardino d'Europa De Gasperi

Simone Cristicchi - Abbi cura di me

Show tra musica e parole con Simone Cristicchi in collaborazione con Lagorai d’InCanto. «Perché tutto è un miracolo, tutto quello che vedi e non esiste un altro giorno che sia uguale a ieri. Tu allora vivilo adesso, come se fosse l’ultimo e dai valore ad ogni singolo attimo». L’ Agosto degasperiano si conclude con l’invito a dare valore al tempo di Simone Cristicchi, il cantautore romano che, dopo anni di successi teatrali e un Festival di Sanremo 2019 che lo ha visto protagonista pluripremiato, torna in concerto per raccontare la prima raccolta dei suoi brani più amati: “Abbi cura di me”. Monologhi e canzoni si alterneranno in uno spettacolo che viaggerà sulle ali del divertissement e della poesia. Informazioni: 0461 727700, cdalagorai@gmail.com.

Sabato ore 18.30, Trento, Nago-Torbole, Forte di Nago

FREQUENZE FORTI – Percorso sensoriale

La Fondazione Museo Storico del Trentino invita a "FREQUENZE FORTI – Percorso sensoriale". Per immergersi nella storia del forte raccontata attraverso sensazioni e vibrazioni. Informazioni e prenotazioni: 0464 505181.

Sabato ore 19.30 a Grumes (Altavalle)

I sensi in cammino

Con la Rete riserve alta val di Cembra Avisio un'escursione in notturna, dove i protagonisti saranno i nostri sensi, che ci guideranno nella penombra del crepuscolo permettendoci di (ri)scoprire profumi, suoni ed elementi del bosco che troppo spesso, travolti dalla fretta, ci sfuggono. Costo di partecipazione: € 10,00. Iscrizione obbligatoria entro giovedì 29 agosto (o fino a esaurimento posti; numero massimo di partecipanti: 30 persone) a reteriservecembra@gmail.com o 3495805345 - 3271631773.

Sabato ore 20.30, Mezzano, Tabiá della Gemma

My name is Marx, Karl Marx - storia di un profugo

Di molte parole si è, in questi tempi spesso poveri di senso, di analisi, di umanità, perso il vero significato. Una di queste è la parola profugo. Usata quotidianamente per indicare tutti i protagonisti di questa dolorosa migrazione contemporanea, spesso utilizzata con tono dispregiativo, quasi la condizione di profugo fosse di per sé deprecabile, da allontanare. Profugo è chi è costretto lontano dalla propria patria, profugo è chi subisce, non sceglie questo allontanamento, profugo è chi vuole sopravvivere senza per questo dover rinnegare se stesso. Per questo, l'associazione TreMe e TErra con la collaborazione di Merlocoderloenterprise e la Biblioteca Intercomunale, grazie alla bravura e alla professionalità di Quinto Antonelli, invita ad ascoltare la storia di un profugo celebre. Un uomo che, comunque la si pensi, ha scritto un pezzo di storia e che ora rivive nelle parole di questo coinvolgente monologo. Karl Marx non ha viaggiato a bordo di barconi ma è stato costretto per gran parte della vita lontano dal proprio Paese. Quel pezzo di destino che rende le sue parole e la sua biografia ancora così tristemente attuali. Vi aspettiamo quindi numerosi sabato 31 agosto alle 20.30 presso il Tabiá della Gemma a Mezzano! Informazioni: trameeterra@gmail.com.

Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza migliore. Utilizzando questo sito accetti all'utilizzo dei cookies da parte nostra.