Martedì 28 gennaio 2020

Martedì ore 20.30, Trento, MUSE

“Sabbia”, uno spettacolo di teatro sull'emergenza climatica e le migrazioni

Prende via in Trentino la serie di presentazioni dello spettacolo di teatro “Sabbia” che racconta l'emergenza climatica e le migrazioni con uno sguardo giovanile nuovo e coinvolgente. La rappresentazione è stata preparata da 10 alunni delle scuole superiori trentine sotto la guida del regista Michele Trotter nell'ambito del progetto di educazione alla cittadinanza globale/ planetaria "Visto Climatico". “Visto Climatico” è un progetto di educazione alla cittadinanza globale dell'associazione Viraçao&Jangada, co-finanziato dalla Provincia Autonoma di Trento, realizzato in collaborazione con il Centro europeo Jean Monnet, Fondazione Fontana, Associazione Mazingira, Associazione Culturale In Medias Res e con il supporto scientifico dell’Osservatorio Trentino sul Clima. Coordinato dal giornalista e educomunicatore Paulo Lima e con la consulenza scientifica dei ricercatori Roberto Barbiero e Elisa Calliari, il progetto ha come finalità la promozione di attività di formazione, informazione ed advocacy sui temi legati alla cittadinanza globale e planetaria, l'emergenza climatica e le migrazioni ambientali. La durata del progetto è triennale con svolgimento nei mesi precedenti, durante e dopo le Conferenze Internazionali dei Giovani sui Cambiamenti Climatici (COY14, 15 e 16) e le Conferenze delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici (COP24, 25 e 26). In questo periodo, tra gennaio e aprile 2020, verranno promosse diverse attività di formazione, sensibilizzazione e informazione nel territorio trentino rivolte a studenti delle scuole superiori e universitari e alla cittadinanza. Informazioni: paulo@viracao.org, 3481936763.

Martedì ore 20.30, Levico Terme, via Marconi 6, Sala Consiliare del Comune

Sorprendente natura

Ciclo di incontri sull'ambiente naturale, organizzato da Forte Colle delle Benne in collaborazione con Associazione per il WWF Trentino, Rete di Riserve del Fiume Brenta econ il sostegno di Comune e Biblioteca Comunale di Levico Terme e della Cassa Rurale Alta Valsugana, e con il supporto di La Piccola Libreria. Sei incontri e un'escursione per esplorare il mondo degli animali e delle piante. In questa occasione: Flora di guerra. Nel corso della conferenza saranno presentati, sulla base di fonti scritte e di collezioni dei musei, i mutamenti della flora Trentino causati dalla Prima guerra mondiale. Furono parecchie le specie introdotte involontariamente, talora anche in montagna. Quasi tutte scomparvero, ma qualcuna rimase e si diffuse. Filippo Prosser dal 1990 lavora al Museo Civico di Rovereto dove si occupa della flora del Trentino. È autore/coautore di numerose pubblicazioni scientifiche, tra cui il recente atlante floristico “Flora del Trentino” (2019) ed è il curatore dell'archivio di oltre 1.300.000 dati su cui si basa il prestigioso volume. Per la scienza ha descritto 6 specie nuove. Informazioni: 3701106174, trentino@wwf.it.

Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza migliore. Utilizzando questo sito accetti all'utilizzo dei cookies da parte nostra.