Intervista Padre Fabio Baldan

Intervista a Padre Fabio Baldan effettuata da Paola Zanon presso il Centro per la Cooperazione Internazionale di Trento, Fondazione Opera Campana dei Caduti di Rovereto, in collaborazione con il Consolato Generale del Sudafrica a Milano all'interno dell'iniziativa "Nelson Mandela. La difesa dei diritti umani a 100 anni dalla sua nascita". In questa occasione è intervenuto Padre Fabio Baldan missionario comboniano, che ha ripercorso ripercorsa la storia di Nelson Mandela e presentato il ritratto del Sud Africa.che ha ripercorso la storia di Nelson Mandela e del Sud Africa. 

Intervista a Padre Efrem Tresoldi

Intervista a Padre Efrem Tresoldi effettuata da Paola Zanon presso il Centro per la Cooperazione Internazionale di Trento, Fondazione Opera Campana dei Caduti di Rovereto, in collaborazione con il Consolato Generale del Sudafrica a Milano all'interno dell'iniziativa "Nelson Mandela. La difesa dei diritti umani a 100 anni dalla sua nascita". In questa occasione è intervenuto Padre Efrem Tresoldi, direttore di Nigrizia che ha ripercorso la storia di Nelson Mandela e del Sud Africa. 

Intervista a Stefano Caserini

Intervista a Stefano CaseriniL’Italia risulta tra i primi paesi della classifica europea dedicata alle morti per inquinamento. Il traffico stradale risulta essere il principale responsabile di inquinamento atmosferico per la produzione sia di biossido di azoto sia di particolato, ma non è il solo: altre sorgenti di inquinamento, quali la combustione ​della biomassa legnosa, la produzione agricola, l’industria e lo smaltimento dei rifiuti​ contribuiscono sensibilmente al problema. Cosa accade al nostro corpo quando siamo esposti in modo continuo ad una assunzione eccessiva di queste polveri? Quali sono le malattie croniche che ne risultano e come possiamo noi agire per migliorare sia la nostra Salute sia la qualità dell’aria che respiriamo? Come si muove la ricerca scientifica in questo campo? Quali sono le innovazioni tecnologiche che possono permetterci di adottare una soluzione o un compromesso accettabile, anche dal punto di vista economico? Quali sono le attuali possibilità per lo sviluppo sostenibile in Italia? Ne ha parlato in una serata organizzata da OWL - Open Wet Lab Stefano Caserini​, ingegnere ambientale e dottore di ricerca in Ingegneria sanitaria, svolge da anni attività di ricerca nel settore dell’inquinamento dell’aria, degli inventari delle emissioni e della riduzione delle emissioni in atmosfera; si è occupato più recentemente delle strategie di riduzione dei gas climalteranti e della comunicazione del problema dei cambiamenti climatici. Titolare del corso di Mitigazione dei cambiamenti climatici al Politecnico di Milano, è autore di numerose pubblicazioni scientifiche e divulgative. Ha pubblicato nel 2008 il libro “A qualcuno piace caldo” , nel 2009 “Guida alle leggende sul clima che cambia” , nel 2012 “Imparare dalle Catastrofi”, nel 2013 “Aria Pulita” e nel 2016 “Il clima è (già) cambiato. 10 buone notizie sui cambiamenti climatici“. È direttore responsabile e co-direttore scientifico della rivista Ingegneria dell’Ambiente.

Intervista a Valentina Bollati

Intervista a Valentina BollatiL’Italia risulta tra i primi paesi della classifica europea dedicata alle morti per inquinamento. Il traffico stradale risulta essere il principale responsabile di inquinamento atmosferico per la produzione sia di biossido di azoto sia di particolato, ma non è il solo: altre sorgenti di inquinamento, quali la combustione ​della biomassa legnosa, la produzione agricola, l’industria e lo smaltimento dei rifiuti​ contribuiscono sensibilmente al problema. Cosa accade al nostro corpo quando siamo esposti in modo continuo ad una assunzione eccessiva di queste polveri? Quali sono le malattie croniche che ne risultano e come possiamo noi agire per migliorare sia la nostra Salute sia la qualità dell’aria che respiriamo? Come si muove la ricerca scientifica in questo campo? Quali sono le innovazioni tecnologiche che possono permetterci di adottare una soluzione o un compromesso accettabile, anche dal punto di vista economico? Quali sono le attuali possibilità per lo sviluppo sostenibile in Italia? Ne ha parlato in una serata organizzata da OWL - Open Wet Lab Valentina Bollati ricercatrice presso il Laboratorio di Epidemiologia Molecolare ed Epigenetica Ambientale, Dipartimento di Scienze Cliniche e di Comunità (Università degli Studi di Milano). Vincitrice di un ERC grant per il Project Sphere, che si pone di investigare se l’esposizione a polveri sottili e metalli associati alla materia particolata (PM) possa modificare parametri fisiologici e molecolari nel plasma dei soggetti esposti e se tali alterazioni possano risultare in fattori di rischio per le malattie cardiovascolari. 

Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza migliore. Utilizzando questo sito accetti all'utilizzo dei cookies da parte nostra.