Mercato dell'Economia Solidale Trentina

Il Mercato dell'Economia Solidale Trentina #MES vi aspetta il giovedì mattina dalle 8.00 alle 13.00 in Piazza Santa Maria Maggiore a Trento e ogni martedì pomeriggio dalle 16.00 alle 21.00 in Piazza San Giovanni ad Ala Al mercato partecipano stabilmente dodici espositori appartenenti all’economia solidale trentina, ossia realtà economiche che hanno aderito ai relativi disciplinari previsti. I prodotti presenti spaziano dall’alimentare biologico al vestiario biologico, dai prodotti della cooperazione sociale ai prodotti biologici dell’alveare. Oltre alle sopra citate realtà, a rotazione partecipano al mercato una serie di altre realtà dell’economia solidale trentina, anch’esse aderenti ai disciplinari previsti dalla legge provinciale ed è attivo il servizio di Cargobike che vi porta direttamente la spesa a casa! Informazioni: segreteria@economiasolidaletrentina.it.

CONNESSI

La Cooperativa Sociale GSH è lieta di invitarvi  alla mostra fotografica CONNESSI con e senza cellulare in esposizione presso la biblioteca di Romeno dal 23 marzo al 18 aprile 2020. Il progetto realizzato dal centro Occupazionale Arcobaleno di GSH in collaborazione con il Gruppo Giovani Alta Val di Non, ha un alto valore di sensibilizzazione al fenomeno del "phubbing", sempre più attuale in tema di rapporti interpersonali. La mostra, a ingresso gratuito, resterà aperta dal 23 marzo al 16 aprile presso la Biblioteca di Romeno dal lunedì al sabato dalle 15.00 alle 19.00 e il giovedì sera dalle 20.00 alle 21.30. Informazioni: info@gsh.it.

IL MURO INFINITO. BERLINO 1989-2019

La Fondazione Museo storico del Trentino, in collaborazione con il CRAF-Centro di ricerca e archiviazione della fotografia e il Comune di Pordenone, invita alla mostra alle ex Gallerie IL MURO INFINITO. BERLINO 1989-2019 da sabato 22 febbraio a domenica 3 maggio. Oltre 60 fotografie scattate prima, durante e dopo il crollo della barriera-simbolo di un’epoca. Accompagnate da testi, didascalie d’autore e video, le immagini ci raccontano di un muro che ormai non esiste più e di altri che, invece, continuano a dividere il mondo. L'inaugurazione sarà preceduta, sabato 22 febbraio alle ore 10.30, da un INCONTRO CON ERALDO AFFINATI curatore della mostra, scrittore e insegnante, fondatore assieme alla moglie Anna Luce Lenzi della scuola Penny Wirton di Roma per l'insegnamento gratuito della lingua italiana agli immigrati. L'incontro, aperto a tutta la cittadinanza ma rivolto in particolare agli studenti, sarà incentrato sul tema degli «altri muri» che ancora oggi feriscono il mondo. Informazioni: 0461 230482, info@museostorico.it.

L'Economia della Rivoluzione

OltrEconomia Festival 2020 torna a Trento, dal 28 Maggio al 2 Giugno 2020. Da anni l’OltrEconomia festival si è preso il compito di individuare, capire e raccontare attravesro le voci delle e dei protagonisti, le tante crisi che in maniera sistemica hanno caratterizzato le nostre società. Stiamo vivendo un'epoca che - fra guerre vecchie, nuove, dimenticate, minacciate, trasversali; assieme a coraggiose manifestazioni di piazza che contaminano velocemente interi continenti - dimostra come esistano ancora le capacità di resistere e ricostruire. Sono azioni diffuse che ricuciono maglie di democrazie sfibrate. Sono Rivendicazioni di diritti e nuovi modelli di relazione. Sono capacità di auto organizzazione, comunicazione: sono tecnologie e contropotere. Questo moto embrionale, che ha tuttavia radici antiche, ha come nucleo la territorialità e si riversa in modelli alternativi di produzione, distribuzione e solidarietà dal basso che contrastano profondamente il paradigma di sviluppo dominante, abbozzando i tratti di un’economia in fase nascente che potrebbe caratterizzare la società post capitalistica: economie sociali e reti di sovranità alimentari e agroecologiche, forme di economie partecipative e collaborative che innestano le proprie pratiche nella difesa dei beni comuni, nell’equità di genere, nel rispetto dell’ambiente, della libertà di movimento e dell’autodeterminazione dei popoli. Strategie diffuse e comunitarie che contrastano nettamente le economie e le operazioni di guerra, le politiche razziste e repressive, il patriarcato, il monopolio delle attività estrattiviste, ponendo nuove fondamenta e ristrutturando basi forti, per un cambiamento antropologico di paradigma: sono le economie trasformative e della solidarietà, che puntano verso un reale cambiamento sistemico. A partire dall’analisi dei conflitti in corso, delle organizzazioni sociali e dei movimenti che stanno lottando per la costruzione di una transizione ecologica, politica e sociale, vogliamo provare ad individuare le caratteristiche rivoluzionarie di questa trasformazione in atto, che cade a due decenni dai movimenti di Seattle, e dai primi conflitti del millennio per la riappropriazione dei beni comuni. Per costruire insieme un’economia antitetica a quella di guerra, che vada oltre a quella dell’accaparramento e del sopruso: un’Economia della Rivoluzione. Informazioni e programma: 342 090 4626, 328 917 3733, info@oltreconomia.info.

Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza migliore. Utilizzando questo sito accetti all'utilizzo dei cookies da parte nostra.