Corsi di portoghese-brasiliano

foto linguaRiprendono i "Corsi di portoghese-brasiliano" con l'associazione Tremembè per rispondere ai bisogni dei volontari della cooperazione internazionale e dei viaggiatori che intendono il turismo come opportunità d'incontro e scoperta di culture altre. Ogni corso prevede 12 incontri da 2 ore ciascuno (24 ore complessive) e sono articolati in un Corso basico (A1/A2) tutti i lunedì (da lunedì 4 febbraio 2019) dalle 20.00 alle 22.00; Corso intermedio (B1/B2) tutti i martedì (da martedì 5 febbraio 2019) dalle 19.00 alle 21.00; Corso avanzato (C1) tutti i mercoledì (da mercoledì 6 febbraio 2019) dalle 19.00 alle 21.00. I corsi si svolgeranno presso il Centro Civico Marnighe - Cognola, Via Julg 9 - 2° piano, presso la sede dell'Associazione Tremembè. L’iscrizione al corso prevede un contributo di € 180,00 e di € 150,00 per i soci. I corsi si attivano con un minimo di sette iscrizioni o alternativamente con una maggior quota individuale. Gli autobus cittadini n. 9, 10 e 16 garantiscono un comodo arrivo alla sede del corso; esiste un parcheggio per chi arriva in automobile. La didattica del corso è proposta dal prof. di madrelingua brasiliana con esperienza internazionale Jot Tagliavini. Per ulteriori informazioni: info@tremembe.it, 338 415 7742.

LILT cerca nuovi Volontari in tutto il Trentino

lILTLa LILT Trento cerca nuovi Volontari in tutto il Trentino, persone che lasciano una traccia concreta nella comunità e organizzza un corso di formazione il 9 e 16 febbraio 2019. Solo grazie all’aiuto dei suoi volontari, LILT Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori onlus riesce a creare quella rete di solidarietà ed aiuto concreto che, già da molti anni, è attiva su tutto il territorio trentino in aiuto ai pazienti oncologici, alle loro famiglie, ma anche per la tutela della salute di tutta la comunità. Il volontario è per LILT la risorsa fondamentale che, condividendo gli obiettivi dell’Associazione, può meglio trasmetterne i valori e divulgare i servizi utili. Ma per continuare a crescere, LILT ha bisogno dell’aiuto di più persone, che vogliano gratuitamente mettersi al servizio degli altri. In particolare LILT cerca chi possa dedicarsi ai seguenti servizi: negli Ospedali di Trento e di Rovereto, al Centro di Protonterapia di Trento a fianco del paziente (adulto e bambino) e della sua famiglia offrendo ascolto, compagnia e piccoli gesti di aiuto concreto per il Servizio Accompagnamento in auto a Trento accompagnare chi deve recarsi alle terapie in Ospedale o in Protonterapia, partendo dalla Casa accoglienza o dagli Appartamenti LILT a Trento, significa risolvere una piccola ma importante difficoltà quotidiana che gli ospiti possono avere nelle Delegazioni LILT a Rovereto, Cles, Tione, Cavalese, Cavedine, Borgo, Pergine, Mezzano, Arco in aiuto alla segreteria e per l’accoglienza (personale o telefonica) di chi si rivolge a LILT; aiuto nell’organizzazione dei servizi e degli eventi nel gruppo “Donna come Prima” – Ospedale di Trento  le donne operate al seno che hanno già superato l’esperienza oncologica offrono ascolto, aiuto amichevole e solidale ed una testimonianza concreta alle pazienti. Una speciale ricerca per volontari nel gruppo “Agenti Addestratori 00sigarette”:  per l’attività di educazione alla salute nelle scuole elementari, con interventi basati sul gioco e sull’interazione con i ragazzi. Le caratteristiche utili per questo volontariato sono la motivazione per l’obiettivo del progetto, l’essere portati per le attività di animazione e per la gestione di gruppi di bambini. Non è necessario avere esperienza, si dovranno seguire alcuni incontri formativi.Per diventare volontario LILT è obbligatoriamente richiesta un’età superiore ai 18 anni e la frequenza di un corso di formazione. Informazioni: LILT, C.so 3 Novembre 134 Trento,  0461.922733, info@lilttrento.it.

Caffè delle lingue

caffe delle lingue 400x230Ipsia del Trentino, organizzazione non governativa delle Acli Trentine, nell’ambito dei progetti dedicati all’educazione della cittadinanza globale finanziati dalla Provincia Autonoma di Trento, organizza un evento denominato “Caffè delle lingue” Si tratta di 8 incontri a cadenza settimanale (il lunedì sera fino al 18 febbraio). Ogni serata avrà un tema specifico in linea con gli obiettivi per lo sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 dell’Onu che saranno il filo conduttore del programma. L’obiettivo è dialogare sul mondo in lingua inglese e francese, con la guida di ragazze e ragazzi richiedenti asilo. Sarà un modo per incontrarsi, conoscere i rispettivi Paesi di provenienza e migliorare la propria competenza linguistica. Sede degli incontri è il CCI Centro per la Cooperazione Internazionale in Vicolo San Marco 1 a Trento. Il caffè delle lingue raddoppia: con il 2019 avrà due sessioni: dalle ore 18.30 e dalle ore 20.30. Per iscrizioni inviare una e-mail all’indirizzo: ipsia@aclitrentine.it oppure presentarsi direttamente in sede. Per participare ad ogni singolo incontro è richiesta un'offerta a sostegno del progetto.

CAMPO DI VOLONTARIATO A ZANZIBAR!

whyonlusSono aperte le candidature per il CAMPO DI VOLONTARIATO A ZANZIBAR! Why onlus cerca volontari con competenze nel campo dell’istruzione e dell’educazione, che possano aiutarci a migliorare la formazione del personale impiegato in alcuni dei nostri asili e delle persone che vivono nei villaggi della zona. IL PROGETTO ANDRÀ AD IMPEGNARE I VOLONTARI SU DUE FRONTI DIDATTICI: LA FORMAZIONE PRESSO GLI ASILI situati nei villaggi di Mtende e Kibuteni, che si terrà al mattino e CORSI DI LINGUA PER ADULTI (italiano e\o inglese) che si terranno nel pomeriggio (uno o due in settimana). SIAMO A ZANZIBAR, MA NON È UNA VACANZA! Zanzibar è vista per lo più come una meta di vacanza, svago e relax… Ma questo vale per i turisti. Noi cerchiamo VOLONTARI che guardino oltre le spiagge… Persone intenzionate a mettersi a disposizione per aiutarci e aiutare la popolazione dei villaggi a migliorare le condizioni di istruzione dei loro bambini, e a migliorare le possibilità di lavoro apprendendo una lingua nuova. I contesti dove operiamo NON sono sulla spiaggia, ma nell’entroterra, dove i volontari vivranno in alloggi semplici e in condivisione con altri volontari, a stretto contatto con la popolazione della quale è necessario conoscere e soprattutto rispettare il contesto culturale e sociale.  Si tratta dunque di una esperienza forte, profonda, complessa sotto molti aspetti ma estremamente arricchente e intensa, per coloro che intendono affrontarla nel modo corretto. Noi accompagneremo i volontari lungo tutto il percorso dell’esperienza, sia nella preparazione che nel suo svolgimento. Per questo chiediamo, al di là delle competenze professionali, soprattutto grande spirito di collaborazione, elasticità e apertura nell’affrontare le attività proposte. Naturalmente ci saranno anche momenti di svago, nei giorni di riposo, durante i quali i volontari saranno liberi di organizzarsi le giornate come preferiscono. Riposo, relax, mare, o gite per scoprire l’isola… Zanzibar offre certamente tantissime possibilità di divertimento, scoperta e conoscenza, da affrontare sempre con lo spirito dell’ospite rispettoso! Informazioni, requisiti e candidature entro il 31 marzo: 3491963864, info@whyinsieme.org.

Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza migliore. Utilizzando questo sito accetti all'utilizzo dei cookies da parte nostra.