Resta a casa, passo io

Resta a casa passo io imagefullwideUna rete coordinata dalla Provincia autonoma di Trento che valorizza tutte le espressioni territoriali dedicate a sostenere l'utenza fragile. E' questo l'obiettivo del progetto "Resta a casa, passo io", messo in campo dal Dipartimento Salute e Politiche Sociali in collaborazione con la Protezione civile e rivolto alle persone fragili, anziane e malate, senza rete familiare e costrette in casa dall'emergenza Coronavirus. Da oggi tutte queste persone potranno far riferimento al numero di telefono 0461 495244, gratuito, presso la Centrale Unica di Emergenza di via Pedrotti a Trento per necessità quali la spesa, i farmaci, l'ascolto. Le richieste saranno raccolte da personale qualificato e debitamente formato del Dipartimento Salute che risponderanno sette giorni su sette dalle 8.00 alle 20.00. Sul territorio poi entreranno in azione reti territoriali attivate dai servizi sociali delle Comunità di Valle e direttamente dal punto provinciale, grazie al coinvolgimento di gruppi locali e associazioni di protezione civile quali i NUVOLA e Psicologi per i Popoli. Informazioni: 0461 495244

Alle donne che si sentono in una situazione di emergenza

Servizi antiviolenza sulle donne imagefullwideLa Provincia Autonoma di Trento alle donne che si sentono in una situazione di emergenza è dedicato il servizio combattiamo il silenzio, c'è una rete per accogliere, assistere e proteggere le donne che subiscono violenza. Se ti trovi in una situazione di emergenza o hai timore violenze in ambito domestico puoi: chiamare il 112 per le emergenze; il 1522 per ricevere informazioni e orientamento;  tutti i giorni dalle 8.00 alle 20.00 il Centro Antiviolenza 0461 220048; negli altri orari la Casa rifugio al numero 348 5451469; c'è anche l'App 112 Where ARE U. Informazioni: 0461 220048.

Bonus alimentare

BonusDa lunedì 6 aprile, i nuclei familiari in difficoltà economica per l'emergenza Covid19 possono richiedere il bonus alimentare attivato dalla Provincia autonoma di Trento in sinergia con i Comuni, le Comunità di Valle ed il Consorzio dei Comuni Trentini. Il valore del bonus varia in base al numero delle persone che compongono il nucleo familiare: 40 euro a settimana per una persona , 60 per due persone, 80 euro per tre persone e 100 euro per quattro persone e più. Domande attraverso la sezione dedicata sul sito della Provincia Autonoma di TrentoNews  e Vademecum.  

Nutrire Trento, consegne a domicilio a Rovereto e Trentino a domicilio

Partecipa a Nutrire Trento header logoIl progetto Nutrire Trento informa che è possibile farsi consegnare a casa moltissimi prodotti agricoli prodotti dalle aziende locali. Qui trovi l'elenco delle aziende che hanno dato la loro disponibilità. La Provincia autonoma di Trento ha attivato la piattaforma web Consegno in Trentino che dà visibilità a tutte le imprese che consegnano a domicilio e offre ai cittadini una vetrina per soddisfare le proprie necessità senza muoversi da casa. Si tratta di Un contributo per non fermare il tessuto produttivo locale. Per Rovereto è possibile segnalare le attività commerciali che possono fare consegne a domicilio a Rovereto (TN). È molto semplice: clicca sulla posizione del negozio che effettua consegne a domicilio e inserisci alcune informazioni. Il punto verrà salvato e sarà visibile a tutti. Trentino a domicilio è un'iniziativa privata con una utile lista delle attività che consegnano a domicilio in Trentino. Esiste anche una versione mobile. Manca una attività? Segnalala. Informazioni: giulio@belkadigital.com.

Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza migliore. Utilizzando questo sito accetti all'utilizzo dei cookies da parte nostra.