Youngle Trento TRA-di-NOI?

La piattaforma Youngle Trento TRA-di-NOI è un progetto fatto da giovani per giovani con un unico scopo: aiutarsi! Scrivici in modo anonimo, o confrontati direttamente coi tuoi coetanei; l’aiuto di cui hai bisogno, è a portata di click! Come nasce il progetto Youngle Trento TRA-di-NOI? Per i più giovani l’accessibilità ai servizi (informativi, di prevenzione e di cura) offerti dall’APSS e da altre organizzazioni, sembra limitata nelle sue potenzialità a causa dei canali comunicativi e dei linguaggi non corrispondenti a quelli che loro utilizzano. L’obiettivo di questo progetto è allora creare ponti tra bisogni e risorse istituzionali e di privato sociale, attraverso una piattaforma online intesa come “piazza di scambio” di informazioni e di invio. Il progetto Youngle Trento TRA-di-NOI punta a costituire, attraverso la metodologia della peer education*, un gruppo di giovani volontari che contribuiscano alla gestione di canali web di informazione e di orientamento per i loro coetanei, facendosi portatori di messaggi di promozione della salute e del benessere. Tali canali web assumono il ruolo di strumento di promozione della salute, contribuendo a garantire informazione, relazioni, salute e benessere per i giovani, attraverso altri giovani volontari formati, così da facilitare la discussione su temi di disagio giovanile, e agevolare l’accesso ai servizi presenti, fino ad ora poco utilizzati. Al contempo, ci proponiamo di intercettare la domanda ed il disagio dei ragazzi attraverso strumenti e linguaggi adeguati, per prevenire problematiche derivanti da stili di vita non sani, rendendo visibili i loro bisogni e rispondendo a quelli non ancora soddisfatti. Scrivici Contattaci per ricevere l’aiuto di cui hai bisogno. Scrivi il tuo messaggio, scegli su quale indirizzo e-mail essere ricontattato/a, e provvederemo a risponderti il prima possibile: 0461 239640, info@tra-di-noi.com.

Nasce il Coordinamento Accoglienza Vallagarina

Dopo un periodo di riflessione, visti i cambiamenti negativi sui temi dell’accoglienza dei richiedenti asilo in Trentino, diverse realtà e cittadini si sono aggregati nel “Coordinamento Accoglienza Vallagarina” che si sta confrontando con il Comune di Rovereto: è infatti in corso un dialogo che, speriamo, possa portare ad una fattiva collaborazione fra le parti. Il Decreto Salvini, divenuto poi “Legge sulla Sicurezza” nel dicembre dello scorso anno, ha costretto molti di noi a scegliere, finalmente, di prendere posizione e farsi parte attiva per contrastare, per quanto possibile, gli effetti di una Legge che è sbagliata già nel nome, mettendo sullo stesso piano sicurezza e presenza di migranti quasi che migrare debba significare delinquere. Il gruppo di coordinamento ha deciso pertanto di interessare il Comune di Rovereto, fornendo tutti i dati necessari (compresa la lista dei Comuni che si sono riferiti a queste sentenze ed hanno agito di conseguenza) affinchè dichiari la sua disponibilità a seguire l’iter indicato appunto dalle due Corti citate. Fondazione Comunità Solidale, Centro di Educazione alla Pace, Cedas-Caritas, Cooperativa Punto d’Approdo, ATAS, ANPI Rovereto-Vallagarina, Associazione NOI più, Borgo Sacco e Santa Caterina, gruppo Resistenza Pacifica, Associazione Lucicate, Associazione Social Catena, don Sergio Nicolli Vicario zona pastorale Vallagarina, C.A.V.A, Coordinamento Ass. per l’Africa della Vallagarina. Informazioni: roveretopace@gmail.com.

CUSTODI DEI SEMI CERCASI!

L'associazione La Pimpinella è alla ricerca di nuovi coltivatori custodi per coltivare e riprodurre le varietà di orticole censite nelle valli del trentino.  Hai un orto, un campo, un'azienda e passione per la terra? Ti piace impegnarti per il tuo territorio e vedere un rolo sociale nell'atto della coltivazione? Allora l'associazione La Pimpinella ti invita a divenire custode dei semi! Con i semi ti prenderai la responsabilità di seguirli e portarli a frutto e la gioia di essere parte del processo di salvaguardia della biodiversità trentina e della rete dei custodi che abbraccia le nostre vallate. Per diventare custode ti chiediamo di leggere a fondo la locandina e quindi di compilare il questionario al seguente link. Informazioni: info@lapimpinella.org.

IMMIGRATI E VOLONTARIATO: PARTECIPATE A UNA RICERCA IMPORTANTE!

Il Centro Studi Medì - Migrazioni nel Mediterraneo - per conto di CSVnet, la rete di tutti i Centri di Servizio per il volontariato del Paese - sta svolgendo una ricerca su “cittadini immigrati e volontariato in Italia”. Si tratta di una ricerca importante, che avrà un impatto a livello nazionale e che vuole far emergere il ruolo che i cittadini immigrati ricoprono negli enti di terzo settore, rovesciando la prospettiva del cittadino straniero come "oggetto" delle azioni delle organizzazioni di volontariato. Il questionario è completamente anonimo e non ci sono risposte giuste o sbagliate. La tua opinione è importante per conoscere meglio la partecipazione di cittadini con background migratorio nell’ambito del volontariato e dell’associazionismo. Il questionario è rivolto a tutte le persone con un retroterra di immigrazione, non soltanto quindi le persone nate all’estero, ma anche i figli di immigrati o le persone che hanno acquisito la cittadinanza italiana. Se rientri in queste categorie e hai voglia di far parte di questa importante ricerca, COMPILA QUESTO QUESTIONARIO, visto il momento storico si tratta davvero di una buona causa che vale qualche minuto del nostro tempo. Grazie per la preziosa collaborazione!

Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza migliore. Utilizzando questo sito accetti all'utilizzo dei cookies da parte nostra.